Farriciello Juve Stabia

Farriciello (giornalista): “La Juve Stabia ha tutto per raggiungere i playoff”

Romano Farriciello, giornalista, è intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese”: tutte le sue dichiarazioni

Farriciello: “La Juve Stabia ha tutte le carte in regola per raggiungere i playoff”

 

Romano Farriciello, giornalista, è intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” che va in onda ogni lunedì dalle ore 20.30 in diretta sulla pagina Facebook “Juve Stabia Live”

Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it

“La Juve Stabia al momento non è una squadra  perfettamente compatta. E’ formata da un organico medio. Langella non è stato l’unico artefice della retrocessione e dobbiamo ringraziarlo per l’iscrizione al campionato.

Probabilmente questa squadra sta avendo un atteggiamento distaccato dalla faccenda perché non si sente in prima persona sotto il giudizio della gloriosa piazza di Castellammare. Non è certo Padalino che deve spiegare a noi della stampa o alla piazza come si fa calcio, perché negli ultimi 30 anni ne abbiamo viste tante e sicuramente come curriculum abbiamo fatto qualcosa di più buono di lui che negli ultimi 10 anni ha cambiato quasi 12 panchine.

È vero che la società ha fatto degli errori, però è pur vero che se stasera stiamo parlando di calcio dobbiamo ringraziare i fratelli Langella.

Questa squadra avrebbe dovuto rappresentare un soddisfacente riscatto dopo la deludente stagione scorsa e, senza avere ambizioni di vittoria del campionato, bisognava arrivare all’appuntamento in un modo più decoroso.

Dalla partita contro la Casertana bisogna tutti dimostrare che si indossa con onore la casacca della Juve Stabia e tutti gli atteggiamenti distaccati da parte mia non sono più giustificati perché dobbiamo fare sul serio, la situazione di classifica è molto particolare, perché siamo una piazza passionale e ci facciamo condizionare dai risultati.

Mi sta bene l’atteggiamento contro il Catanzaro e contro il Foggia, ma l’atteggiamento mesto avuto contro la Ternana e il Monopoli per me è inaccettabile . Se nelle prossime 3 partite non facciamo 7 punti psicologicamente cadiamo in un vortice particolare. La Juve Stabia deve impegnarsi a gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Quando non ci sta la forza tecnica, ma c’è una grossa mediocrità tattica e di lettura della partita, bisogna intervenire con l’umiltà, l’abnegazione e lo spirito operaio e questo lo possono fare solo i calciatori in campo. E non si devono trovare scusanti. La Juve Stabia ha tutte le carte in regola per salvarsi in maniera divertente e di condurre il campionato da qui alla fine per un posto nei playoff”. 

a cura di Giuseppe Rapesta