Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Ascoli rivoluzionato, parte un nuovo corso: Le parole di Amabili

Marco Amabili Ascoli

Nel corso della puntata de “Il Pungiglione Stabiese” abbiamo presentato Ascoli- Juve Stabia di venerdì sera con il collega di Piceno Time, Marco Amabili. Ecco le sue parole:

“L’Ascoli, dopo un inizio di campionato molto molto positivo, aveva frenato bruscamente. La società, dopo alcune sconfitte consecutive, ha esonerato Paolo Zanetti prendendo Roberto Stellone. Il tecnico romano esordirà in panchina contro la Juve Stabia ma é già al lavoro per l’Ascoli da circa una settimana. La squadra é reduce dalla rotonda vittoria per 0-3 in casa del Livorno firmata da un super Marcello Trotta, colpo di mercato invernale per l’Ascoli. Anche Morosini, arrivato a gennaio, ha iniziato alla grande la su esperienza marchigiana. In panchina a Livorno ci é andato il tecnico della Primavera, lo spagnolo Guillermo Abascal che ha portato tranquillità al gruppo. Avrà un grande futuro davanti a sé come tecnico. L’Ascoli ha preso alcuni giocatori importantissimi sul mercato e ora vuole continuare a vincere. Il reparto offensivo dei bianconeri é stato totalmente rivoluzionato. Sono andati via Ardemagni e Da Cruz. Il secondo é stato tagliato dopo l’ennesimo comportamento eccessivo a Trapani. Ninkovic, Scamacca, Morosini e Trotta é un attacco importantissimo per la cadetteria.

Non sappiamo ancora come schiererà l’Ascoli il neo tecnico Stellone ma credo che l’unica certezza sia la difesa a quattro. Vedremo venerdì come schiererà i suoi. L’obiettivo dichiarato dell’Ascoli sono certamente i play off. La squadra era partita bene salvo poi frenare. Basti pensare che fuori casa, prima della vittoria di sabato a Livorno, non vinceva proprio da settembre quando vinse 1-5 al Menti con la Juve Stabia. Ora la squadra va normalizzata, i play off sono vicinissimi perché la classifica é molto corta.

Sulla formazione anti Juve Stabia ci sono chiaramente tanti dubbi. Io direi 4-3-1-2 con Leali in porta, Andreoni, Gravillon, Valentini e Padoin in difesa. Con ballottaggio Valentini- Ferigra. A centrocampo Petrucci, Cavion e Brlek oppure il colpo Eramo. Sulla trequarti Morosini dietro le due punte Scamacca e Trotta.

A cura di Salvatore Sorrentino