Langella - Juve Stabia

Juve Stabia, Langella: Amaro in bocca dopo il Perugia ma andiamo avanti

Il Presidente della Juve Stabia, Andrea Langella, è stato insieme a tanti altri volti del club stabiese protagonista agli Italian Sport Awards tenutesi ieri a Castellammare.

Grande successo per la kermess giunta alla nona edizione e per la quale è stata scelta la location dell’Hotel dei Congressi. Tanti gli addetti ai lavori intervenuti ed ovviamente massiccia la presenza stabiese, con Fabio Caserta, Ciro Polito, Clemente Filippi e Nicholas Allievi tra i premiati.

Durante la premiazione ha parlato anche Andrea Langella. Queste le parole del presidente della Juve Stabia:

Siamo reduci dalla sconfitta col Perugia, arrivata al termine di una gara all’insegna della rabbia e del malessere. Non ero presente allo stadio ma ho avuto modo di vedere tutto: tra l’altro se la prima partita a cui non ho assistito è andata così, non mancherò più allo stadio! Al di là del risultato, siamo fiduciosi in vista di una seconda parte di stagione che deve vederci ancora protagonisti e pronti a combattere su ogni pallone. I miei complimenti vanno in particolare a Fabio Caserta, che in due giorni ha meritatamente portato a casa la “Panchina d’oro” e l’ “Italian Sport Awards. Siamo felicissimi che sia il nostro allenatore e mi piace rimarcare non solo i suoi meriti tecnici ma anche personali. Ha infatti dato a tutto l’ambiente armonia e serenità, componenti indispensabili per fare bene.

Queste invece le parole di Danilo Russo:

Abbiamo mentalmente superato la sconfitta col Perugia e siamo consapevoli di dover fare ancora molto per conquistare la salvezza. Questo per noi è il primo anno di Serie B dopo vari anni in Serie C e quindi dobbiamo tenere i piedi per terra.
Provedel? La concorrenza fa bene, ci sarà con lui come c’era con Branduani. Ancora sto soffrendo a causa di problemi muscolari, poi quando tornerò a disposizione il mister sceglierà chi far giocare.