Sottili Fidelis Andria
Sottili Fidelis Andria

Sottili: “Troppa ansia e frenesia oggi. Meno efficaci nella qualità della manovra di gioco”

Stefano Sottili, tecnico della Juve Stabia, ha commentato in conferenza il deludente pareggio contro la Fidelis Andria

Stefano Sottili, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del pareggio interno contro la Fidelis Andria.

Le dichiarazioni di Sottili sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Credo che oggi ci sia stata un pò troppa ansia e frenesia nonostante i ragazzi abbiano reagito bene al gol. Hanno reagito – aggiunge Sottili – e creato i presupposti anche per terminare in vantaggio il primo tempo. Stoppa è stato il giocatore più incisivo al di là del rigore che si è procurato ma siamo stati meno efficaci delle altre gare nonostante tutto abbiamo avuto occasioni per poterla vincere ma abbiamo subito anche più occasioni dagli avversari rispetto alle altre gare e dobbiamo migliorare in questo. 

Oggi abbiamo sofferto soprattutto i pochi cambi che avevo a disposizione. Con una gara a distanza di tre giorni abbiamo perso in lucidità e qualità della manovra. Ciò non toglie – continua Sottili – che i ragazzi con poca lucidità e qualità abbiano tentato di vincere la partita ma non ci sono riusciti. 

E’ un momento particolare. Venivamo dal 3-0 di Francavilla ma era stato il miglior primo tempo della mia gestione. Oggi andiamo subito sotto – continua Sottili – e in alcuni momenti abbiamo avuto un pò il braccino corto e nonostante tutto oggi ci siamo arrivati per voglia anche da qualche palla lunga ma non con la qualità della manovra che ha contraddistinto l’ultimo periodo e questo ci ha penalizzato. 

Salvo della partita la capacità di creare 4-5 palle gol nitide e la voglia dei ragazzi di provarci fino alla fine anche se in modo non molto lucido. Russo al posto di Sarri perchè Danilo è stato sempre una certezza ma non butto a mare un ragazzo perchè fa un errore. In questo momento – continua Sottili – avevamo bisogno di un pò di tranquillità e di serenità per dare più sicurezza a tutto il reparto. 

Stasera un pò di frenesia e di ansia ma per mancanza di tranquillità e di lucidità. La parola equilibrio qui non esiste e va ad incidere anche sulla serenità del gruppo. Tutti vorremmo ogni gara festeggiare sotto la curva con i nostri tifosi. Non sempre ci riusciamo e siamo i primi ad essere dispiaciuti”. 

CAMBIA GDPR