29.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Giugno 25, 2022

Sorrento, l’1 a 1 nel derby con la Puteolana rimanda il discorso salvezza

Da leggere

Termina 1 a 1 il derby campano della trentunesima giornata tra Puteolana e Sorrento. I rossoneri, tornati in campo dopo un weekend di sosta forzata, lasciano al “Conte” di Pozzuoli due punti che sarebbero valsi la matematica salvezza, complice la vittoria del Picerno sul campo di Brindisi e l’annullamento dei play-out da parte della LND, annunciato la scorsa settimana.

La squadra di La Scala gioca la solita partita confusa, fallisce il vantaggio con un rigore sbagliato da Sandomenico, subisce il contrattacco granata, ma riesce a riacciuffarla con Mezavilla. Ancora una volta la poca cattiveria sotto porta punisce i costieri. Nonostante tutto, il punto guadagnato vale molto per la permanenza in Serie D, a discapito proprio dei puteolani che restano in ultima posizione.

La classifica del Girone H

LA CRONACA di PUTEOLANA – SORRENTO

1° TEMPO

In apertura il Sorrento spreca la prima clamorosa palla gol del match dagli undici metri. Romano scivola in area su un retropassaggio di Massa e abbatte Liccardi, l’arbitro ravvisa gli estremi per un rigore. Sul dischetto Sandomenico calcia alto e getta alle ortiche il possibile vantaggio al 7′.

La Puteolana appare più lucida in campo, e dopo alcuni minuti passati a forzare la retroguardia rossonera riesce a passare avanti grazie a Guarracino. L’attaccante granata raccoglie ottimamente di testa la punizione calciata da Ragosta dalla sinistra e insacca sul primo palo. 1 a 0 al 23′.

Dopo pochi minuti i padroni di casa si rendono pericolosi con Celiento. Palla recuperata al limite dopo un errore della difesa sorrentina, il tiro si spegne sul fondo alla destra di Scarano. Al 30′ i costieri provano la reazione con Mezavilla che di testa manda di poco alto un cross dalla destra di Basile.

Ci pensano poi Ragosta e Guarracino ad impensierire il Sorrento. Il tiro dal limite del primo sfiora il palo, il secondo invece fallisce il gol della doppietta grazie ad un super Scarano. In pieno recupero ancora occasioni da ambo le parti, ma le squadre vanno negli spogliatoi sull’1 a 0 in favore dei flegrei.

2° TEMPO

Nella seconda frazione di gioco i ritmi paiono abbassarsi progressivamente. La Puteolana si limita a gestire un risultato preziosissimo, il Sorrento prova a sbrogliare la matassa. Al 47′ Masullo va vicino al pareggio con una punizione ben calciata che sibila alta sulla traversa. La prima palla gol dei padroni di casa porta invece la firma di Autieri, un suo colpo di testa termina di pochissimo a lato al 55′.

In poco più di dieci minuti la gara volge improvvisamente a favore dei rossoneri. Se al 60′ Romano si supera negando il pareggio da pochi passi a Liccardi, al 73′ il portiere puteolano non può niente sull’incornata di Mezavilla, che finalizza in rete l’assist dalla destra di Masullo e riacciuffa il risultato. Intanto i granata restano orfani di Armeno, espulso per doppia ammonizione dopo un fallo sul neo entrato Cassata.

Nel finale la sfida si fa tesa e cresce il nervosismo. L’arbitro allontana dal campo prima Basile, anch’egli espulso per somma di ammonizioni dopo aver atterrato Celiento, e subito dopo Cigliano, protagonista di una rissa che si accende sul manto erboso del “Conte”. I flegrei chiudono dunque in nove il derby.

Ultimi minuti e ultime palle gol per entrambe le squadre. In pieno recupero il Sorrento potrebbe trovare la rete della vittoria, che vorrebbe dire permanenza certa nella categoria, ma Liccardi sbaglia clamorosamente un gol fatto a porta vuota. Tra il rammarico per l’occasione sciupata nel finale, e non solo quella, il match si chiude senza vincitori né vinti.

Ora i costieri sono chiamati ad un ulteriore sforzo nel recupero di mercoledì 26 maggio contro il Brindisi. Una vittoria vorrebbe dire salvezza per i ragazzi di mister La Scala.

IL TABELLINO

PUTEOLANA – SORRENTO 1-1   23’ Guarracino (P); 73’ Mezavilla (S)

PUTEOLANA (4-3-3): Romano; Marigliano (65’ Sardo), Riccio S., Massa, Armeno; Autieri (72’ Fibiano), Cigliano, Ragosta (65’Festa); Celiento; Guarracino (84’ Bellante), Ruggiero. A disp: Riccio V., Zingaro, Delle Curti, Lauria, Romeo. Allen: Giovanni Iodice

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Basile, Cacace, Fusco, Masullo; La Monica (66’ Cassata), Mezavilla, Maranzino (88’ Langella); Camara (72’ Somma), Liccardi, Sandomenico (90’ Mancino). A disp: Orazzo, Gargiulo, Esposito, Vitale, Giordano. Allen: Pino La Scala

Arbitro: Alessio Marra di Mantova

Assistenti: Fabrizio Cozza di Paola e Leonardo Varano di Crotone

Espulsi: Armeno (P) per doppio giallo, Cigliano (P) per rosso diretto; Basile (S) per doppio giallo

Ammoniti: Mezavilla (S), mister Iodice (P)

Angoli: 2-3

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy