22.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

Juve Stabia, vittoria a Potenza per 0-2: le pagelle di Natale Giusti

Grande vittoria della Juve Stabia e a Potenza con le reti di Orlando e Marotta, migliori in campo. Le pagelle di Natale Giusti sul match

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Juve Stabia, arriva la settima vittoria consecutiva fuori casa in campionato a conferma di un finale di stagione semplicemente travolgente degli uomini di mister Padalino. Eguagliato un analogo record che solo la Ternana aveva conseguito finora in questo torneo. Primo tempo di dominio assoluto delle Vespe con le due perle di Marotta e Orlando e vantaggio che avrebbe potuto essere molto più ampio per la Juve Stabia. Nel secondo tempo grande controllo della gara con il Potenza che si vede solo sul rigore parato da Farroni. Analizziamo come di consueto le prove dei singoli calciatori della Juve Stabia.

Le pagelle della Juve Stabia a cura di Natale Giusti

Alessandro Farroni: voto 7

Il top della sua giornata è nella grande parata sul rigore calciato da Baclet, ex della Juve Stabia, a venti minuti dalla fine. Un eventuale gol avrebbe potuto riaprire pericolosamente una gara che la Juve Stabia stava dominando fino a quel momento. Per il resto solita grande sicurezza nelle uscite in presa alta. Un valore aggiunto per questa difesa.

Erasmo Mulè: voto 6,5

Anche per lui ormai consueta grande prova. Un solo mezzo errore al 27° del primo tempo con una palla persa da cui nasce una delle pochissime azioni di rimessa del Potenza. Poi va due volte vicinissimo al gol, una nel primo tempo in spaccata e anche nel secondo tempo con un colpo di testa e traversa colpita in pieno. Un difensore presente in ogni zona del campo e anche in attacco.

Magnus Troest: voto 6,5

Un grande rientro anche per lui. Dirige con la solita maestria un reparto che ha fatto bene per la verità anche senza di lui ma la sua classe e soprattutto la sua esperienza non possono mancare nella Juve Stabia di oggi. Valore aggiunto anche lui per la retroguardia gialloblè.

Marco Caldore: voto 6,5

Una conferma dopo la bella prova di Pagani condita anche da una sua doppietta storica. La Juve Stabia può contare anche su di lui che sta scalando le gerarchie nelle scelte di mister Padalino. Anche oggi va vicino al gol con una bella rovesciata nel primo tempo nel cuore della difesa lucana.

Jacopo Scaccabarozzi: voto 7

Padalino non farebbe mai a meno di questo calciatore. Anche oggi a Potenza grande quantità ma anche tanta qualità nelle sue giocate. Da applausi il cross perfetto per la testa di Mulè che centra la traversa. Elemento imprescindibile di questo centrocampo.

Luca Berardocco: voto 7

Ormai è il Pirlo della Juve Stabia. Posto davanti alla difesa in posizione di play, lavora una gran quantità di palloni e li smista da par suo. E’ il metronomo della sua squadra ed offre un grande contributo sia in fase di costruzione dal basso del gioco che in fase di interdizione. Girone di ritorno da incorniciare finora.

Andrea Vallocchia: voto 7

Padalino a otto minuti dalla fine lo sostituisce solo per stanchezza e per preservarlo ma non certamente per demerito. E’ il sette polmoni della Juve Stabia e da un grande contribuito anche lui in entrambe le fasi. Nel primo tempo da un suo lancio ben calibrato nasce l’assist per il primo gol di Marotta che fa il paio con l’assist perfetto per l’occasione divorata da Orlando nei primi minuti di gioco. Vallocchia è sicuramente un altro elemento fondamentale del centrocampo gialloblè.

Andrea Bovo dal 37° s.t.: senza voto

Entra ad una manciata di minuti dalla fine con il giusto approccio e subito si crea un’azione da gol divincolandosi bene tra due avversari.

Alberto Rizzo: voto 7

E l’alfiere a sinistra del centrocampo gialloblè. Imprendibile per i suoi avversari sulla fascia sinistra. Nel primo tempo, a coronamento di una grande azione della Juve Stabia, fallisce un gol da ottima posizione. Suo l’assist che libera al tiro Orlando per il gol del 2-0 definitivo che chiude il match. Bravo anche nelle diagonali a sinistra e nel secondo tempo effettua un grande salvataggio davanti a Farroni nel momento di maggiore pressione del Potenza. Onnipresente.

Edgar Elizalde dal 37° s.t.: senza voto

Entra a 8 minuti dalla fine al posto di Rizzo e ne rileva anche il posto in campo a centrocampo a sinistra in un ruolo non suo ma si destreggia molto bene.

Tommaso Fantacci: voto 6-

Non raggiunge anche oggi la sufficienza e non a caso Padalino lo sostituisce a più di mezz’ora dalla fine. Di lui si ricorda solo un bel tiro di sinistro nel primo tempo parato a fatica da Marcone. Purtroppo la mancanza di continuità è il suo tallone d’Achille come spesso gli accade.

Alessandro Garattoni dal 11° s.t.: voto 6

Entra al posto di Fantacci e va a fare il quinto di destra nel 3-5-2 disegnato nel secondo tempo da mister Padalino. Il suo approccio è buono, magari si vede poco in attacco e molto nella fase difensiva ma il suo ingresso avviene proprio nel momento in cui il Potenza tenta il tutto per tutto con la Juve Stabia in vantaggio per 2-0.

Alessandro Marotta: voto 7,5

Ancora una volta il trascinatore e il match-winner della Juve Stabia. E’ famelico nella sua voglia di fare gol nell’azione del primo gol. Lanciato molto bene da Andrea Vallocchia, si beve letteralmente Gigli e Conson bruciandoli sullo scatto e fulmina Marcone senza possibilità di salvezza. Barbagol c’è sempre e sarà l’arma letale di questa Juve Stabia sia nel finale di stagione che nei playoff.

Francesco Orlando: voto 8

Nel primo tempo fa praticamente tutto lui. Su assist di Vallocchia si presenta tutto solo davanti a Marcone che lo ipnotizza anche con un pò di fortuna. E soprattutto suo il grandissimo gol con un lob di sinistro che non da scampo a Marcone. Roba che non ha nulla a che vedere con la Serie C. Orlando, sempre imprendibile per gli avversari quando sta bene, è come un panda e va preservato. Dai suoi piedi dipendono le fortune della Juve Stabia in questo finale di campionato.

Francesco Ripa dal 25° s.t.: voto 6-

Entra a 20 minuti dalla fine con il chiaro intento di far salire la squadra nel momento di maggior pressione del Potenza. Lo fa con discreti risultati anche se non si vede praticamente mai davanti in qualche azione pericolosa degna di nota.

Pasquale Padalino: voto 8,5

Il mister aveva chiesto ai suoi uomini un grande approccio alla gara e la Juve Stabia lo ripaga con gli interessi nel primo tempo cancellando letteralmente dal campo il malcapitato Potenza. Nel secondo tempo ottimo controllo della gara da grande squadra e il Potenza si vede solo nel rigore fallito da Baclet. Ancora una volta grande lettura della gara e cambi adeguati al momento giusto nella ripresa in un meccanismo ormai collaudato che ha creato in gran parte lui. A partire dalla saggia decisione di svoltare tatticamente con il passaggio prima al 3-5-2 e poi al 3-4-3 a partire dalla gara interna con la Vibonese. Da allora 9 vittorie, due pari e due sole sconfitte. E scusate se è poco….

 

a cura di Natale Giusti 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

 

 

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy