Brescia Art Marathon: sono state aperte le registrazioni

Brescia Art Marathon

Con una periodica rimodulazione delle misure di prevenzione si può tenere sotto controllo il virus: si spera per la Brescia Art Marathon.

Brescia Art Marathon: sono state aperte le registrazioni

La partenza delle vaccinazioni di massa sta in parte rasserenando gli animi di tutti noi costretti già da un anno a duri sacrifici, anche se l’attuazione dei suoi effetti positivi si vedrà nel medio – lungo periodo. Tuttavia, continua a preoccupare l’andamento dei casi positivi al nuovo coronavirus nell’ambiente di lavoro. Ma la dimostrazione che, con una periodica rimodulazione delle misure di prevenzione e un’attenzione della popolazione al rispetto di quanto dettato dalle autorità sanitarie, si può tenere sotto controllo la diffusione del virus, fa ben sperare per la ripresa di importanti eventi sportivi. Fra questi c’è la Brescia Art Marathon.

Si tratta della 19ª edizione della gara podistica individuale maschile e femminile, l’internazionale, promossa dal Gruppo Bossoni (importante realtà bresciana nel settore delle vendite di autoveicoli), che da tempo attira annualmente appassionati ed amatori della disciplina da ogni angolo d’Italia e non solo. Infatti si tratta di una competizione di livello internazionale, in grado anche di esportare sostegno alla cultura dell’attività fisica nei suoi tanti risvolti positivi.

La Brescia Art Marathon propone tre differenti distanze, tutte regolarmente approvate dalla FIDAL (la Federazione Italiana Di Atletica Leggera): la maratona della lunghezza di 42,195 km, la mezza maratona il cui tracciato misura 21,097 km e la prima edizione della gara internazionale della 10 km. Tutti percorsi che attraversano i luoghi simbolo della città per farne apprezzare la bellezza, ma che richiedono caratteristiche atletiche e nascondono insidie differenti proprie delle singole distanze.

Come afferma Arianna Bianchi, preparatrice atletica che scrive sulle pagine di Pazziperilfitness:

“Ogni forma e strumento di allenamento porta allo sviluppo corporeo di differenti caratteristiche, per cui è fondamentale prepararsi in base al tipo di gara prescelta. I dati dimostrano che nelle mezze maratone il 50% del chilometraggio viene percorso mantenendo ritmi relativamente lenti; diversamente, nella maratona da 42 km è circa il 70% di essi ad essere percorso più lentamente della parte restante, con una diversa gestione della resistenza”.

Proprio per poter proporre un’offerta podistica adatta ad un maggior numero di appassionati si è scelto di introdurre anche la Fast Run, così si definisce la gara più breve di soli 10 km. Quest’ultimo è un percorso che spesso si adatta maggiormente al non professionismo e ad essere percorsa da famiglie intere, che possono vivere questa esperienza anche con i bambini e i ragazzi.

Dopo la cancellazione della Brescia Art Marathon 2020, il tutto è stato rimandato a questo marzo. Ma anche per questa volta si è deciso di posticipare nuovamente al prossimo 30 maggio 202l, salvo ulteriori modifiche dettate dalla situazione contingente, mantenendo validi i voucher rilasciati a chi si era  regolarmente iscritto all’edizione dello scorso anno, e si accettano le nuove iscrizioni.

È meglio affrettarsi, in quanto i posti disponibili sono inferiori per il rispetto delle previsioni anti-covid (800 per la maratona, 1.600 per la mezza maratona e 600 per la 10K). È garantito il rimborso in caso di ulteriore annullamento, se dovuto all’emergenza sanitaria.

Redazione Lombardia / Cristina Adriana Botis

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.