25.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022
Array

Sorrento-Nola 4 a 0: ritorno in campo col poker rossonero

Da leggere

Due reti per tempo valgono una grande vittoria casalinga nel derby coi bianconeri dopo la sosta. Lo stadio Italia resta inespugnato per la terza volta di fila.

Il Sorrento si riscopre grande squadra a primavera, si rialza, e piega il Nola per 4 a 0. Un risultato roboante, che ha totalmente ribaltato la sconfitta subita due settimane orsono in quel di San Giorgio. Trionfo totale per gli uomini di mister Cioffi, arrivati ad occupare alla ventinovesima giornata una posizione in classifica di tutto rispetto nell’ostico Girone H. Lo stadio Italia, poi, si è riconfermato l’arma in più del team rossonero, imbattuto in casa per la terza gara consecutiva.

Il weekend di riposo ha evidentemente giovato alla squadra costiera, che ha confezionato una prestazione più che convincente, pur se contro un avversario falcidiato dagli infortuni e da assenze pesanti. I bruniani non sono mai stati in partita, mentre il Sorrento ha dominato in lungo e in largo per tutti i novanta minuti di gioco. La Monica e Ripa hanno aperto le danze nel primo tempo, trovando poi manforte nelle reti di Mezavilla e Tedesco.

SORRENTO vs NOLA: la cronaca

1° TEMPO

La Monica attento sul pallone nel match contro il Nola

Il Sorrento ritorna a giocare con il classico modulo 3-5-2, con Ripa e Petito in attacco. Tante le assenze tra le fila del Nola di mister Condemi, come quella dello squalificato Zito. Titolari gli ex Camara e D’Angelo, parte dalla panchina Figliolia.

Il copione della gara è chiaro sin dalle prime battute. I padroni di casa attaccano con veemenza l’area di rigore nolana. Il giovane Cappa salva i bianconeri in un paio di occasioni, respingendo un tiro defilato di La Monica e bloccando un’incornata insidiosa da parte di Ripa. Al 15’ il portiere ospite non può nulla però sulla sassata potente dalla distanza del centrocampista stabiese, attento nel recuperare il pallone dai piedi di Ruggiero. Dopo un quarto d’ora il Sorrento è già avanti per 1 a 0.

I bianconeri protestano per un fallo di Mansi su Togora nell’area di rigore avversaria, l’arbitro non rassegna però le condizioni per il penalty. I costieri continuano a macinare gioco, e al 31’ trovano anche il raddoppio. A ritrovare il gol dopo un mese è “Spiderman” Ripa, freddo nel trafiggere Cappa all’angolino basso su assist di Petito.

L’unico sussulto del primo tempo dei bruniani è il destro di Ruggiero che impegna per la prima volta Del Sorbo sul finire della frazione. Il Sorrento ritorna negli spogliatoi gongolante, in virtù del doppio vantaggio.

2° TEMPO

Cacace in azione durante il match tra Sorrento e Nola

Il secondo tempo si apre con i primi cambi del match: Tedesco sostituisce Gargiulo, entrano più tardi anche Cassata, Cacace e Romano. Il Nola lancia invece nella mischia il grande ex Figliolia, accolto dai calorosi applausi dei supporters sorrentini.

Gli ospiti tentano quindi la reazione, provando a colpire dalla lunga distanza Del Sorbo. Termina di poco alto il tiro di Caliendo, mentre la conclusione di Togora, sulla respinta della difesa di casa, viene neutralizzata dal portierino rossonero. I ragazzi di Cioffi non intendono lasciare campo, Tedesco va molto vicino al tris controllando al meglio lo spiovente di Cacace e rientrando sul micidiale sinistro, deviato però in corner da Cappa.

La terza marcatura non tarda comunque ad arrivare. Al 70’ Rizzo batte un corner dalla sinistra e Mezavilla impatta di testa, insaccando il pallone del 3 a 0. Partita in ghiaccio a venti minuti dal fischio finale. L’ampio vantaggio non sembra bastare comunque al Sorrento, che cala il poker con lo splendido gol di Tedesco all’85’. L’ex Bitonto manda al bar il povero D’Ascia e trova la posizione migliore da cui far partire un sinistro a giro di pregevole fattura.

Si conclude sul 4 a 0 un match trionfale su tutti i fronti per i rossoneri, che restano sulla scia delle squadre in zona play-off alla vigilia della delicata trasferta infrasettimanale di Fasano.

TABELLINO

SORRENTO-NOLA 4-0 (La Monica 15′, Ripa 31′, Mezavilla 70′, Tedesco 85′)

SORRENTO: Del Sorbo, Rizzo, Mansi, Selvaggio, Manco (59′ Romano), Acampora (59′ Cacace), La Monica (63′ Cassata), Mezavilla, Ripa, Gargiulo (46′ Tedesco), Petito (86′ Ferraro). A disposizione: Volzone, Di Palma, Marciano, Petrazzuolo. All: Renato Cioffi.

NOLA: Cappa, Togora, D’Ascia, Sicignano, Sagliano (57′ D’Orsi), Caliendo, Ruggiero, Prevete (43′ Gaetano, poi sostituito al 74′ da Di Dato, a sua volta sostituito all’82’ da Corbisiero), Camara (64′ Figliolia), Coratella, D’Angelo. A disposizione: Mariano, Izzo, Donnarumma, Pietroluongo. All: Carmelo Condemi.

Arbitro: Rizzello di Casarano (Bartolucci di Vibo Valentia e Schirinzi di Casarano)

Ammoniti: La Monica, Selvaggio, Tedesco (S) – D’Ascia, Togora (N)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy