Ischia fai sunnà! Saurino e Sogliuzzo firmano il successo sul Pianura

L’Ischia batte nel big-match al “Mazzella” il Pianura per 2-1. Per i gialloblu tre punti d’oro che gli consentono di chiudere al primo posto

ECCELLENZA-ISCHIA-PIANURA 2-1: i gialloblu vincono il big match contro i pianuresi con i gol di Saurino e un rigore di Sogliuzzo, pareggio momentaneo di Grezio

Simone Vicidomini– L’Ischia batte nel big-match al “Mazzella” il Pianura per 2-1. Per i gialloblu tre punti d’oro che gli consentono di chiudere al primo posto nella classifica del gironcino di Eccellenza. Una vittoria che regala così alla squadra di Monti la possibilità di giocare le fasi finali sull’isola verde, con ben due risultati su tre a favore. Il Pianura si è dimostrato davvero una grande squadra, con elementi di spessore in tutti i reparti soprattutto in quello offensivo.

Contro i pianuresi mister Monti inizialmente aveva optato per un 3-5-2, che poi nella ripresa è passato nuovamente alla difesa a quattro. Inutile dire che non è stata una gara dalle mille emozioni, anzi per lunghi di tratti di partita le due squadre si sono studiate senza scoprirsi più di tanto. L’Ischia c’è da dire che ha spesso aspettato l’avversario nella propria metà campo, cercando poi di sfruttare sui lanci lunghi le accelerazioni di Castagna. L’esterno isolano però spesso ha esagerato nella giocata e con qualche dribbling in più facendosi poi murare dalla retroguardia napoletana.

A sbloccare il risultato è stato il bomber Saurino, cinico sotto porta alla prima grande occasione avuta. Un vantaggio durato davvero poco con Grezio che ha pareggiato subito i conti, sfruttando un errore della retroguardia gialloblu. Nella seconda frazione di gioco Monti ha mandato in campo subito Arcamone e D’Antonio al posto di Pistola e Di Meglio. Proprio i neo entrati hanno dato quella linfa in più che mancava: Arcamone in mediana ha fatto il così detto lavoro sporco di recupera palloni e il giovane under ha cercato di sfruttare la sua velocità.

Il coniglio che ha pescato dal cilindro mister Monti, è stato l’ingresso in campo di Gigio Trani che sin da subito si è avventato sui tutti i palloni possibili. Proprio il piccolo folletto gialloblu con la sua velocità si è guadagnato il calcio di rigore, messo a segno da Sogliuzzo che ha permesso così all’Ischia di conquistare e portare a casa l’intera posta in palio.  Una nota di merito va data innanzitutto a Trani che ogni qualvolta entra in campo dalla panchina lascia sempre la firma sul match; stesso elogio va fatto anche a Florio, un ragazzo che sente l’importanza di questa maglia e non getta mai la spugna fino al triplice fischio, non a caso ha da vincere una scommessa con sé stesso: riportare l’Ischia nei professionistici.

LE FORMAZIONI- L’Ischia deve rinunciare a Rubino e Ciro Saurino fermi ai box. Isolani in campo con la divisa colore grigio e giallo. Monti manda in campo i suoi con un 3-5-2. In porta Di Chiara, terzetto difensivo con Chiariello, Monti e Buono. A centrocampo Di Meglio con Sogliuzzo e Trofa, con ai lati Florio e Pistola. In avanti Saurino e Castagna.

Sul fronte opposto il Pianura è stato mandato in campo da Marra con un 4-3-1-2. Lombardo a difesa della porta, Rinaldi e Amelio coppia centrale di difesa, Capogrosso e Balzano terzini; In mediana Di Napoli, Pontillo e Isticato. In avanti Cirelli e Grezio (con Pisani non al meglio che parte dalla panchina) supportato alle spalle da Di Napoli.

LA PARTITA- Prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell’incidente della funivia Stressa-Mottarone. Al 5’ traversone dalla destra di Grezio sul secondo palo, colpo di testa di Isticato di poco a lato. Al 10’ tentativo dalla distanza di Amelio, Di Chiara fa facile preda. Al 16’ prima grande occasione dei gialloblu, Trofa gira di prima intenzione sulla sinistra per Florio che avanza, serve nuovamente il numero 8 isolano che scodella in area, la palla arriva a Pistola sulla fascia che crossa forte sul primo palo dove Saurino tenta il tap-in al volo, palla di un soffio fuori. Al 25’ brivido per i gialloblu, Di Chiara sbaglia i tempi dell’uscita su un pallone facile, si avventa Cirelli che prova a concludere in porta in posizione laterale, l’estremo difensore è costretto a distendersi a terra per evitare guai.

Al 35’ Sogliuzzo recupera palla sulle trequarti, tocco per Saurino che vede e serve Florio da posizione defilata e chiama Lombardo alla respinta. Al 38’ Rinaldi salva tutto su un cross al bacio di Florio sul secondo palo dove era appostato Pistola pronto a colpire. Al 40’ l’Ischia passa in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la retroguardia napoletana non riesce ad allontanare con la palla che arriva a Di Meglio che rimette in mezzo: Trofa controlla e serve nello spazio Florio che dalla sinistra effettua un cross basso per Saurino che non deve far altro che appoggiare in rete. Il vantaggio dura appena tre minuti. Errore difensivo della retroguardia isolana, Cirelli serve Isticato che di prima serve Grezio che penetra in mezzo a due difensori, approfittando dell’uscita di Di Chiara con il pallone che termina in rete per gol dell’1-1.

Nella ripresa doppio cambio per l’Ischia, fuori Pistola e Di Meglio dentro D’Antonio che si posiziona a destra e Arcamone (playmaker) con i gialloblu che passano al 4-3-3. Al 6’ Di Chiara è costretto alla respinta in corner in tuffo su una conclusione velenosa dal limite di Isticato. Al 17’ Marra manda in campo Pisani al posto di Cirelli. Al 29’ cross dalla sinistra di Castagna, Sogliuzzo libero in area ma il suo colpo di testa è debole e Lombardo para senza problemi.

Al 37’ episodio clou della gara: calcio di rigore per l’Ischia. Il neo entrato Gigio Trani si avventa su un pallone all’indietro di Capogrosso, entra in area supera Lombardo che lo stende giù. Il direttore di gara ammonisce il portiere ospite e concede il penalty. Sul dischetto va Sogliuzzo che calci angolato e preciso con Lombardo che intuisce ma non può far nulla. Un giro di lancette più tardi i gialloblu potrebbero fare il terzo gol. Castagna supera Balzano, entra in area sul lato piccolo e non serve nè Trani e Sogliuzzo ma calcia di forza con il pallone che sorvola di poco alto sulla traversa. Al 40’ ancora Ischia pericolosa: Trani conclude in area, il suo tentativo viene intuito e respinto da un difensore. Nel finale Signorelli (appena entrato) tenta una girata al volo ma non colpisce bene.

ISCHIA    2
PIANURA    1

ISCHIA CALCIO: Di Chiara, Florio, Buono, Di Meglio (1’ st D’Antonio), Chiariello, Monti, Pistola (1’ st Arcamone), Trofa, Saurino G. (27’ st Trani), Sogliuzzo (44’ st Di Costanzo), Castagna. (In panchina Mennella, Accurso, Pesce, Cibelli, Invernini). All. Monti.

PIANURA CALCIO: Lombardo, Capogrosso (37’ st Signorelli), Balzano, Pontillo (24’ st Castellano), Rinaldi, Amelio, Di Napoli, Isticato (30’ st D’Ascia), Grezio, Di Lorenzo, Cirelli (17’ st Pisani). (In panchina Caparro, Petrazzuolo, Pecorella, Gallo, De Rosa, Signorelli). All. Marra.

ARBITRO: De Cicco di Nola (ass. Pellecchia ed Evangelista di Avellino).

MARCATORI: nel p.t. 40’ Saurino G., 43’ Grezio; nel s.t. 38’ Sogliuzzo (rig.).

NOTE: angoli 3-2 per l’Ischia.

Ammoniti: Isticato, Castagna, Monti, Amelio, Saurino G., Rinaldi, Lombardo e l’allenatore Marra.

Durata: pt 47’, st 49’.

Gara giocata a porte chiuse

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE