29.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Giugno 25, 2022

I Carabinieri affrontano il far west nelle case popolari di Corigliano Scalo

Da leggere

Corigliano Calabro. (CS) Arrestati dai Carabinieri, un 18enne ed un 57enne residenti nelle case popolari di Corigliano Scalo.

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro,non hanno certo paura di annoiarsi, con la variegata richiesta di interventi che giunge alle proprie linee telefoniche…

Verso le 21 di ieri, proprio nel momento dell’atteso relax serale, giungeva alla centrale operativa una chiamata da alcuni residenti delle case popolari dello scalo Coriglianese, esattamente dietro via delle fontanelle.

Le chiamate si riferivano al comportamento messo in atto da un 18enne residente, ben noto ai vicini, quanto alle Forze dell’ordine, per comportamenti vandalici ed aggressivi.

Ieri, il ragazzo si era messo per strada a spaccare auto dei condomini, minacciandoli al contempo.

Esasperato da questi comportamenti, un altro residente, un 57enne, aveva prelevato da casa la propria pistola per innescare una controffensiva.

All’arrivo dei militari, la situazione che si presentava loro, vedeva il 18enne barricato in casa, minacciato a distanza dal pistolero, con colpo in canna, autoproclamatosi “sceriffo” per l’occasione, nel far West delle case popolari.

Pare che non sia stato semplice convincere l’improvvisazione sceriffo a mollare l’arma carica e a sedare nel contempo la gente esasperata dal ripetersi di tali avvenimenti ma i nostri valenti militari si sono dimostrati ancora una volta all’altezza della situazione, disarmando l’uomo e riportando ordine tra la folla.

I due sono stati portati infine in caserma su due diverse gazzelle, che sostituiscono, in casi come questo, le diligenze a cavalli di buona memoria cinematografica.

Si poteva quindi accertare che il pistolero, fosse in possesso di regolare porto d’armi domestico, il che però non lo autorizza ad uscire con il revolver in cerca di giustizia, oltre ad essere in possesso di munizioni non denunciate.

Veniva quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per i reati di porto abusivo di arma a fuoco, minaccia aggravata e detenzione illegale di munizioni.

Ascoltate poi le testimonianze riguardanti la condotta del ragazzo, anche quest’ultimo veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Castrovillari per minacce.

Ringraziamo ancora una volta per l’indiscussa professionalità e lo spirito di abnegazione, i Carabinieri di Corigliano, quanto tutti gli altri che instancabilmente operano a favore della nostra sicurezza.

I Carabinieri affrontano il far west nelle case popolari di Corigliano Scalo / Francesca Capretta / Cronaca Calabria

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy