Padalino: “Slittamento della gara importante. Posta in palio altissima”

Pasquale Padalino, allenatore della Juve Stabia, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla vigilia della gara valevole per il secondo turno dei Playoff del Girone tra le Vespe e il Palermo in programma mercoledì 19 maggio allo stadio “Romeo Menti” alle ore 17:30.

Le dichiarazioni di Padalino sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

 

“Credo che nel corso della settimana abbiamo avuto il tempo necessario per toccare all’interno del nostro calcio tutti gli aspetti contestualizzati all’interno della gara col Palermo. Proviamo a migliorare qualcosa ovviamente rispetto alla gara precedente. Ci sono tutti gli ingredienti – aggiunge Padalino – per vedere una partita bella e preparata al meglio da tutte e due le parti. La speranza è di fare il meglio possibile. 

Le assenze del Palermo mi interessano poco. Sarà Filippi a dire quanto possano incidere nel suo modo di fare calcio. Se dovessero essere certe queste assenze, diminuirebbero le possibilità di scelta per il tecnico del Palermo ma è un aspetto non sempre determinante. Altre volte in assenza di titolari i risultati sono stati comunque positivi. Anche a noi capitò a Palermo dove mancavano undici elementi ed esordì addirittura Guarracino ma nonostante tutto ciò vincemmo nettamente. 

Lo slittamento della gara ha inciso positivamente. Abbiamo avuto maggior tempo per preparare la gara e recuperare le energie. Anche per il Palermo almeno logisticamente è stato meglio. In questo modo abbiamo avuto entrambe le squadre più tempo per preparare la gara ed è sicuramente meglio. 

Nel primo turno con la Casertana – aggiunge Padalino – abbiamo controllato la gara ma avendo un dominio territoriale per oltre 70 minuti. Quella gara ti insegna che l’unico episodio che subisci può essere determinante per gli avversari. Ma abbiamo anche imparato che crederci fino alla fine è un fatto molto positivo. Vallocchia ci ha creduto fino alla fine conquistando un rigore importantissimo che ci ha consentito di passare il turno. La Juve Stabia ha dimostrato che le gare non terminano mai finché l’arbitro non fischia la fine. 

Per quanto ci riguarda è così alta la posta in palio che pensare di essere scarichi è qualcosa di improbabile. Anche e soprattutto per quello che c’è in palio. Possiamo ritagliarci anche uno spazio successivo e pensare di arrivarci con le pile scariche è un qualcosa di paradossale che non metto in preventivo. Temo invece l’eccessiva voglia di essere protagonisti che ci potrebbe far perdere la bussola ma è un fattore che vale per entrambe le squadre. La Juve Stabia – conclude Padalino – deve fare la Juve Stabia e fare tesoro dell’insegnamento della gara precedente senza pensare a gestire. Non c’è niente di scontato anche se giochiamo contro un Palermo che è arrivato a 8 punti da noi. C’è in palio qualcosa di straordinario che può lasciare un qualcosa di indelebile nella storia della Juve Stabia”. 

a cura di Natale Giusti