Disfatta Sorrento, il Costa Orientale Sarda vince 3 a 1

Si ferma a dieci partite la serie positiva dei rossoneri. Illude il vantaggio flash di La Monica, il Sarrabus Ogliastra ribalta tutto nel secondo tempo.

E alla fine la capolista crolla. Una trasferta insidiosa e un’avversaria in forma scalfiscono improvvisamente la lunga serie di risultati positivi del Sorrento. Se le sfide giocate contro squadre sarde avevano fino ad ora sorriso ai rossoneri (due successi contro Ilvamaddalena ed Arzachena), il Cosa Orientale Sarda ha dimostrato di essere più forte della carta, rifilando un pesante 3 a 1 agli uomini di Maiuri, usciti con le ossa rotte dallo stadio Is Arranas di Tertenia.

La sfida della dodicesima giornata del girone G fa registrare la prima sconfitta dei costieri in campionato dopo quella subita all’esordio contro il Real Monterotondo Scalo, sempre fuori casa. I dieci turni da imbattuta assicurano comunque il primo posto al Sorrento, che rischia però di vacillare nelle prossime settimane.

Il k.o. è infatti arrivato in un momento a dir poco sfavorevole. Il calendario prevede due difficili match contro Casertana e Cassino, attualmente terza e quarta in classifica a soli sei punti di distacco dalla vetta. Servirà un grande lavoro di squadra per rialzarsi in vista di questi impegni alquanto delicati.

COSTA ORIENTALE SARDA-SORRENTO: la cronaca

1° TEMPO

L’avvio di gara del Sorrento non lascia presagire il tonfo finale. I rossoneri scendono in campo con l’undici titolare che ha battuto la Vis Artena, ad eccezione di Cacace, e dopo quattro minuti già dettano legge in campo. Scala lavora ottimamente il pallone sulla corsia di sinistra e becca La Monica sul secondo palo, dove il centrocampista insacca la rete dello 0 a 1.

Capita sul destro di Pinna la prima occasione per il pareggio del Sarrabus Ogliastra, Del Sorbo fa buona guardia sul proprio palo. I padroni di casa crescono, sfiorando ancora il gol prima su punizione dalla lunga distanza e poi sugli sviluppi di un calcio da fermo, con colpo di testa di Piroddi che termina tra le mani del portierino rossonero.

Dall’altro lato del campo i costieri si fanno rivedere dopo la mezz’ora, con una doppia chance per Petito. Al 31’ un suo mancino da lontanissimo impegna De Luca, mentre al 34’ è Piredda ad opporsi in scivolata sul tiro a botta sicura con cui conclude una splendida azione personale.

Il Costa Orientale Sarda colpisce proprio nel miglior momento del Sorrento. Cogotti chiude il triangolo con Piroddi a metà campo e trova lo spazio per lanciare Nurchi, freddissimo nel battere Del Sorbo firmando il pareggio al 36’. Cambia così l’inerzia della partita. I gialloblu sfiorano la rete del sorpasso almeno altre due volte fino al 46’, quando Nurchi fallisce da due passi e manda alle ortiche la doppietta personale.

2° TEMPO

Dopo un primo tempo divertente non è da meno la ripresa. Come successo ad inizio gara, è di nuovo il team costiero a menare le danze. Al 58’ Scala lascia partire un traversone su cui interviene Gaetani di testa, il pallone finisce di poco alto sulla traversa. Clamoroso al 60’ il palo colpito da Petito, che da due passi sbaglia un gol già fatto. Di nuovo Gaetani al 63’ tenta di scavalcare De Luca con un pallonetto, agganciando un lungo lancio, ma il portiere non si fa sorprendere. Il Sorrento spreca e inconsapevolmente segna in negativo la propria partita.

L’ingresso dell’ex Serie A e B Mancosu cambia le carte in tavola. Grazie alla sua esperienza il Costa Orientale Sarda ritrova il suo smalto. Da una rapida ripartenza al 65’ scaturisce il gol della rimonta degli uomini di mister Loi, che porta proprio la firma dell’attaccante cagliaritano. Decisivi l’assist di Nurchi e la disattenzione della difesa sorrentina.

Il Sorrento non molla, un punto potrebbe essere un buon bottino da riportare in costiera. Herrera ci prova su punizione, il portiere di casa manda in angolo. Occasione colossale è poi quella che all’86’ viene confezionata da Petito, che crossa dalla destra trovando un Gaetani impreciso nella difficile conclusione al volo sul secondo palo.

I rossoneri non segnano, e quindi c’è ancora spazio per i sardi. Allo scadere dei novanta minuti i costieri perdono una palla sanguinosissima sulla trequarti, Manca calcia dal limite e supera Del Sorbo all’angolino basso sinistro. Il pubblico dell’Is Arranas può così festeggiare la terza sfida consecutiva senza sconfitte del Sarrabus Ogliastra, con annesso sgambetto alla capolista.

TABELLINO

COSTA ORIENTALE SARDA-SORRENTO 3-1   4’ La Monica (S), 36’ Nurchi (COS), 65’ Mancosu (COS), 89’ Manca (COS)

COS SARRABUS OGLIASTRA (3-5-2): De Luca; Derbali, Moi (69’ Vesi), Zanoni; Pinna, Floris (53’ Mancosu), Piredda (53’ Cadau), Demontis, Cogotti (81’ Laconi); Piroddi (53’ Manca), Nurchi. A disposizione: Floris, Gararu, Loi, Cossu. Allenatore: Loi

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G, Fusco, Cacace, Todisco F; La Monica (74’ Serrano), Herrera, Cuccurullo; Gaetani, Petito, Scala (81’ Gargiulo). A disposizione: Castellano, Bisceglia, Chiricallo, Selvaggio, Mercuri, Potenza. D’Ottavi. Allenatore: Maiuri

Arbitro: Davide Cerea di Bergamo

Assistenti: Luca Granata di Viterbo e Andrea Romagnoli di Albano Laziale

Ammoniti: Piredda, Moi, Zanoni, Derbali, Floris (COS); Cacace (S)

Recuperi: 1’ pt, 5’ st

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 08 Dicembre: Santi, ricorrenze e cenni storici di oggi

ACCADDE OGGI 08 Dicembre è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare.