Sorrento, sei in C! Vittoria ad Angri e festa rossonera

LEGGI ANCHE

Il netto 0 a 3 del Novi e la rovinosa caduta della Paganese aprono le porte del paradiso ai costieri. Il ritorno tra i professionisti nove anni dopo l’ultima apparizione in C2.

Il Sorrento torna in Serie C. Clamoroso finale di stagione per il team rossonero, dopo una lunga cavalcata ricca di colpi di scena che ha visto soccombere la principale rivale Paganese solo all’ultima giornata. Il trionfo dei costieri in quel di Angri per 0 a 3 ha fatto il paio con la debacle esterna degli azzurrostellati sul campo della Tivoli (3 a 1), aprendo le porte del professionismo agli uomini di Maiuri.

La spietata corsa alla promozione nel girone G di Serie D ha infine premiato la società del presidente Cappiello, che ha creduto con merito nei propri mezzi, bissando un obiettivo che va ben al di là della semplice salvezza fissata ad inizio campionato. Festa grande per i supporters costieri al termine dell’incontro, proseguita poi per le strade della Penisola sino allo stadio Italia, dove i tifosi hanno reso onore alla squadra che ha riportato Sorrento tra i grandi, attendendo un’estate che si prospetta rovente.

Sorrento-Lupa Frascati 2 a 1: sognare fino alla fine

ANGRI-SORRENTO: la cronaca

1° TEMPO

Non è finita finché non è finita. Lo sanno Angri e Sorrento, che al Novi si affrontano per mettere la ciliegina sulla torta di una stagione da concludere con obiettivi differenti. I padroni di casa si giocano la permanenza diretta in D, mentre i rossoneri sperano ancora nella promozione, un solo punto al di sotto della Paganese capolista.

I grigiorossi partono al meglio, caricati dal tifo incessante dei propri tifosi. Al 5’ Varsi affonda in area e serve Barone. L’attaccante si gira e calcia da buona posizione, ma centra Del Sorbo, bravo a chiudere lo specchio. Cinque minuti dopo il colpo di testa di Fabiani si spegne di poco alto sulla traversa. Barone ci riprova poi calciando da posizione defilata e trovando la respinta in angolo del portiere rossonero.

Il Sorrento dal canto suo resiste alle incursioni avversarie e piazza la prima rete del match al 19’, non senza una buona dose di fortuna. Manzo prova ad allontanare il pallone imbucato verso Petito, ma la sfera rimbalza sulla gamba del numero 11 costiero, e con una traiettoria imprevedibile beffa Esposito. L’occasione per il raddoppio capita sui piedi di Badje, che sfiora il palo con un diagonale mancino dal limite.

Gli ospiti iniziano così a gestire il risultato, con l’Angri che continua invece a fare la partita. La reazione non manca, ma nonostante i diversi tentativi il Cavallino non riesce a pareggiare i conti. Ancora molto pericoloso Barone, il destro di Langella fa la barba al palo: brividi per la difesa costiera. La prima metà di gara se l’aggiudica però il Sorrento, che nel mentre si fa notare solo con un paio di conclusioni piuttosto velleitarie.

2° TEMPO

Nel secondo tempo è ancora la squadra di Sanchez e tenere in mano il pallino del gioco. Il team di mister Maiuri propende invece per una prestazione più accorta, puntando su rapide ripartenze. Le punizioni calciate da Fiore e Varsi vengono bloccate da Del Sorbo. Della Corte colpisce di testa a botta sicura, su cross di Umile, ma un compagno fa da muro quasi sulla linea di porta, così come fa La Monica sul tiro di Varsi nel prosieguo dell’azione.

Al 54′ la gara viene interrotta per via di un malore accusato dal portiere di casa Esposito, che torna però tra i pali senza conseguenze. La grande mole di occasioni create dai doriani non viene mai concretizzata, il Sorrento è bravo ancora ad approfittare. Al 75’ Badje parte in velocità, supera un paio di avversari con gran classe e scambia con Scala, il cui tiro colpisce l’interno della traversa prima di ricadere all’interno della linea di porta.

A questo punto la squadra dell’Agro molla la presa. La vittoria dei rossoneri è già in cassaforte quando esplode la gioia dei tifosi ospiti alla notizia della vittoria della Tivoli sulla Paganese. Il Sorrento è in Serie C. A sugellare il risultato ci pensa Simonetti allo scadere del recupero, trafiggendo Esposito con il gol del definitivo 0-3, che condanna invece l’Angri ai play-out. Grande sportività del pubblico di casa, che al triplice fischio applaude i vincitori del girone G, festanti per lo storico traguardo.

TABELLINO

ANGRI vs SORRENTO 0-3

ANGRI (3-5-2): Esposito; Della Corte, Manzo, Sall; Umile, Fabiano, Fiore, Langella, Palladino; Varsi, Barone. A disposizione: Bellarosa, Cascone, Vitiello, De Rosa, Cassata, Acosta, Visconti, Acunzo, Costabile. Allenatore: Luigi Sanchez

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G., Cacace, Fusco, Todisco F.; La Monica, Herrera, Cuccurullo; Badje, Petito, Scala. A disposizione: Cervellera, Bisceglia, Tufano, Selvaggio, Erradi, Maresca, Gaetani, Gargiulo, Simonetti. Allenatore: Vincenzo Maiuri

Marcatori: 19’ Petito, 75’ Scala, 90’+7 Simonetti

Arbitro: Gianmarco Vailati di Crema

Assistenti: Davide Di Dio di Caltanissetta e Manfredi Scribani di Agrigento

Recuperi: 2’ pt, 8’ st


Individuata, grazie alle telecamere di Villa Rosebery,  la barca pirata che ha travolto Cristina Frazzica

Le riprese delle telecamere hanno permesso di identificare il responsabile dell'incidente mortale a Posillipo.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare