31.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Giugno 30, 2022

Conferenza stampa Belgio-Italia, Mancini: «Noi faremo la nostra partita»

Da leggere

EURO2020 – Alla vigilia del match contro il Belgio, valevole per i quarti di finale di Euro 2020, Mancini e Chiellini intervengono in conferenza stampa di presentazione alla gara. Il CT: «Aspettiamo domani per valutare le condizioni fisiche di tutti».

Conferenza stampa Belgio-Italia. Manca una sola gara prima delle Final Four di Londra. Italia e Belgio lottano per “un posto al sole” inglese. La vincitrice sfiderà la vincente dell’altra semifinale, quella tra Svizzera e Spagna. Ecco il contenuto della conferenza stampa di Mancini e Chiellini alla vigilia di Belgio-Italia.

Conferenza stampa Belgio-Italia, Mancini: «Non ci sono partite facili; lo abbiamo visto agli ottavi con Francia e Olanda»

Domanda: «Ci sono dubbi di formazione?»
MANCINI: «Dubbi pochi. Dovremo fare delle scelte, ma siamo indirizzati abbastanza bene. Aspettiamo domani mattina per valutare le condizioni fisiche di tutti, staremo sicuramente meglio e domani mattina valuteremo tutto».

Domanda: «L’Italia giocherà come ha dimostrato di sapere fare in questi ultimi anni?»
MANCINI: «Noi faremo la nostra partita, come abbiamo sempre fatto. Abbiamo grande rispetto della squadra che affrontiamo perché sappiamo chi sono, ma faremo il nostro gioco e poi vedremo cosa succederà. Ma l’ho già detto prima, non ci sono partite facili: la Svizzera ha eliminato la Francia, il Portogallo e la Germania sono fuori, l’Olanda è uscita con la Repubblica Ceca. Non ci sono gare semplici».

Chiellini: «Mi sono allenato con la squadra. Il mister avrà dubbi perché il gruppo gli ha dimostrato che tutti possono giocare»

Domanda: «Siete pronti ad affrontare Lukaku?»
CHIELLINI: «Io sono contento di essere a disposizione e di essermi allenato con la squadra. Abbiamo ancora un allenamento e per me sarà importante per provare tutte le sensazioni. Credo che questo sia un grande gruppo, il mister avrà dei dubbi perché questo gruppo gli ha dimostrato che tutti possono ambire a giocare domani. Chiunque scenderà in campo sarà pronto per Lukaku e per tutti gli altri giocatori del Belgio, sono certo che senza snaturare il gioco che ci ha portato fin qui faremo una grande partita».

Domanda: «Cinque anni fa l’Italia di Conte ha vinto contro il Belgio soprattutto grazie alle ripartenze. Questa Italia pensa di giocare con le sue qualità senza tenere conto di altro?»
MANCINI: «Noi faremo la nostra partita sapendo che affrontiamo quella che forse è la migliore squadra in Europa insieme alla Francia in questo momento. Sappiamo che sarà una partita difficile ma proveremo a fare la nostra prestazione cercando di vincere».

Chiellini: «C’è la sensazione di essere pronti per un grande evento»

Domanda: «Qual è la sensazione entrando in questo stadio?»
CHIELLINI: «Lo stadio è bellissimo. A parte il clima al quale bisogna abituarsi, c’è la sensazione di essere pronti per un grande evento come quello di domani. Respireremo questa fantastica atmosfera e avremo un giorno di tempo per arrivare a questa grande partita»

Domanda: «Con l’Austria abbiamo conosciuto e superato la sofferenza. Può essere un’arma in più?»
MANCINI: «Ogni partita può renderti più forte se tu riesci a prendere elementi per migliorarti. Con l’Austria abbiamo sofferto di più rispetto alle altre gare, ma alla fine abbiamo fatto 26 tiri in porta. Io firmerei per soffrire domani e fare 26 tiri in porta. Alla fine abbiamo vinto meritatamente e non esistono partite semplici. L’Europeo ci insegna questo, squadre fortissime hanno sofferto e non c’è mai una partita facile».

Domanda: «Avevi detto di temere di più la gara con l’Austria che questa. Per quale motivo?»
MANCINI: «Ho fatto quella affermazione perché conoscevamo l’Austria e sapevamo le difficoltà che crea agli avversari. Poi perché era la prima a eliminazione diretta e sapevamo che sarebbe stato difficile. Volevo dare delle motivazioni al gruppo, per questo ho detto quelle parole».

Mancini: «Il Belgio è la migliore squadra del ranking; ci metteranno in difficoltà»

Domanda: «Stai preparando la partita a prescindere dalla pretattica di Martinez?»
MANCINI: «Mi sembra anche giusto che faccia così, sta preparando una partita importante come noi. Credo che queste partite siano belle proprio perché giocano grandissimi calciatori. Il Belgio è la migliore squadra del ranking da tre anni, noi stiamo giocando bene. Credo che per uno spettatore vedere le squadre al completo sarebbe la cosa più bella, quindi mi auguro che possano recuperare tutti sapendo che chiaramente ci metteranno più in difficoltà. Ma penso che il bello del calcio sia proprio questo».

Domanda: «Un capitano alla vigilia di una partita del genere è più incendiario o pompiere?»
CHIELLINI: «Prima di partite come questa si ha più una funzione da pompiere per sdrammatizzare la tensione da partita. Non c’è bisogno di accendere niente, per quello basta entrare allo stadio e l’adrenalina viene da sola. Arrivarci sprecando meno energie possibili credo sia la cosa migliore».

A cura di Claudio Savino

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy