Caso Ciro Grillo; nuovo processo in programma per lui e gli amici

Caso Ciro Grillo

Previsto un nuovo processo per il caso Ciro Grillo da parte della procura di Tempio Pausania che spera di chiudere la questione

A circa due anni dallo svolgimento della vicenda, non si è ancora riusciti a prendere una decisione sul caso che coinvolge il figlio di Beppe Grillo e alcuni amici, accusati di presunta violenza sessuale di gruppo; il nuovo processo, su richiesta della procura di Tempio Pausania, è prevista il prossimo 25 giugno

Cosa è accaduto?

 

I fatti si sarebbero svolti nel luglio del 2019 presso la casa di Grillo a Porto Cervo, dove il figlio del noto politico avrebbe invitato due ragazze appena conosciute e avrebbe abusato di loro assieme agli amici Francesco Consiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria; gli indagati sostengono che l’atto sia stato consenziente, causando uno stallo delle indagini in attesa dell’ottenimento di nuove prove che possano contribuire alla chiusura del caso

Nel corso delle indagini sono state rinvenute alcune foto e un video che andrebbero ad avvalorare l’ipotesi formulata dall’accusa; in risposta a ciò vi sarebbe una dichiarazione del figlio di Grillo, il quale afferma di non essere lui il soggetto immortalato nelle foto. Egli si difende anche dalla sua comparsa nel video sostenendo che era lontano dalle ragazze e quindi estraneo ai presunti fatti

Possibili ripercussioni del caso

 

Quando viene sollevato un polverone attorno a personalità esposte, molto spesso si assiste a situazioni in cui lo stesso caso viene utilizzato come arma per attaccare la persona e tentare di infangarne il nome e la credibilità a livello pubblico; trattandosi di un politico come Grillo, che è stato spesso impegnato in diverse battaglie per il M5S, questo caso riguardante il figlio potrebbe in futuro venire strumentalizzato e utilizzato per guadagnare un vantaggio sull’ex presidente dei 5 stelle, che si è anche esposto sul caso sostenendo l’innocenza del figlio

Prima di condannare o assolvere del tutto gli accusati bisognerà attendere la data del processo ed il suo esito, ma quel che è certo è che la libertà personale, come sancito dall’articolo 13 del codice civile, è una libertà inviolabile alla quale nessuno dovrebbe attentare
Caso Ciro Grillo; nuovo processo in programma per lui e gli amici/Antonio Cascone/redazione