Eccellenza- Il Barano espugna il "Giraud" e conquista i primi tre punti

Eccellenza- Il Barano espugna il “Giraud” e conquista i primi tre punti

ECCELLENZA-SAVOIA-BARANO 1-3: gli aquilotti espugnano il Giraud di Torre Annunziata e conquistano la prima vittoria stagionale

Simone Vicidomini– Gli aquilotti ritornano a vincere a distanza di oltre un anno e mezzo (il 22 febbraio 2020 gli aquilotti si imposero in casa sul Marcianise per 4-1), superando l’ex Giugliano neo Savoia che presentava in squadra i neo acquisti Esperimento, Russo e Scarpa, giocatori che hanno totalizzato tantissime presenze in C e D. Il Barano aveva tanta voglia di dimenticare la scoppola casalinga subita contro la neo capolista Maddalonese ed è scesa in campo con grande concentrazione.

La squadra di Isidoro Di Meglio, che presentava le novità Mocerino e Mennella sulle corsie (con Antignano preferito ad Abbandonato), ha messo subito le cose in chiaro, sbloccando il risultato con De Stefano (al secondo gol di fila) e raddoppiando con un rigore di Matarese. In avvio di secondo tempo il tris di Pirone che tagliava definitivamente le gambe ai neo oplontini.

Pronti-via e il Barano comincia a macinare gioco, colpendo sugli esterni. Al 7’ De Stefano raccoglie un cross dalla sinistra e di testa insacca. Un buon viatico, il match si mette così come preparato in settimana. Il Savoia accusa il colpo e subisce il raddoppio. Fallo di mano di un difensore su tiro di Pirone: l’arbitro indica il dischetto e Matarese spiazza il portiere Salvato. Il Barano va in controllo, non corre seri rischi, però non riesce a sfruttare almeno tre situazioni favorevoli. Ancora De Stefano, Pirone e Antignano non riescono a sfruttare gli spazi, aumentati dopo l’espulsione di Capozzi, autore di una entrata killer su Nicola Conte.

Nella ripresa Pirone intercetta un pallone filtrante, entra in area e fa secco Salvato per il 3-0. A questo punto gara in discesa, aquilotti che possono gestire un cospicuo vantaggio. Il Savoia sugli sviluppi di una punizione conquista un rigore per un “mani” in area di Matarese, ammonito pochi istanti prima. Doppio giallo per l’autore del 2-0 e rigore e penalty per gli oplontini. Luigi Mennella intercetta ma non riesce a respingere il tiro dal dischetto dell’ex compagno di squadra Francesco Scarpa (42 anni) e riduce le distanze. I locali si gettano in avanti, ci creano ampi spazi per il contropiede del Barano. Il neo entrato Abbandonato e Pirone a tu per tu col portiere non riescono a riportare a tre i gol di vantaggio. Nelle battute finali, un attaccante di casa impegna severamente Mennella che conferma di esserci nonostante la carta di identità.

DI MEGLIO: «VITTORIA IMPORTANTE»

«E’ stata una partita difficile. Rispetto alla prima di campionato, nelle fila locali c’erano cinque over, di cui quattro elementi nuovi – afferma a fine gara mister Isidoro Di Meglio –. Siamo stati bravi nel mettere la partita nel verso giusto. Era importante vincere, il Savoia si sta riorganizzando, sta acquistando calciatori e non sarà facile fare punti contro questa squadra».

GIUGLIANO SAV. 1

BARANO 3

GIUGLIANO SAVOIA: Salvato, Annunziata (10’ st Santoro), Russo C., Caianiello, Esperimento, Pica (25’ st Chianese), Liccardo (20’ st Passariello, 35’ st De Marco), Capozzi, Russo R., Scarpa (25’ st Napolitano), Sacconi. (In panchina Frate, Oliviero, Guarino, Napolitano, Masucci). All. Lampitelli.

BARANO: Mennella, Mocerino, Mennella, Conte N., Conte A. (10’ s.t. Abbandonato), Monti, Antignano, Scritturale, Pirone (25’ s.t. Mattera F.), Matarese, De Stefano (20’ s.t. Ruffo). (In panchina Castaldi, Di Iorio, Sorbo, Miniello, Petrone, Cerase). All. Isidoro Di Meglio.

ARBITRO: Magnifico di Caserta (ass. Amarante e Martinelli di Castellammare).

MARCATORI: nel p.t. 7’ De Stefano, 20’ Matarese (rig.); nel s.t. 5’ Pirone, 26’ Scarpa (rig.).

NOTE: ammoniti Pica e Matarese. Espulsi Capozzi (G) al 25’ p.t. Matarese (B) al 25’ s.t.