Quantcast

juve stabia francavilla serie c (6)
juvestabia - news

V.Francavilla – Juve Stabia (0-0): Tante occasione per le Vespe

Virtus Francavilla – Juve Stabia, dopo 37 minuti è ancora 0-0. Finisce con un pareggio e tanto rammarico per le Vespe

Oggi si giocava il prosieguo della partita tra la Virtus Francavilla e la Juve Stabia sospesa il 25 marzo al 53′ per impraticabilità di campo.

Le due formazioni si giocavano punti importanti per i propri obiettivi, le Vespe per consolidare il 4 posto in classifica, i pugliesi per entrare in maniera definitiva nella griglia Play Off.

IL TABELLINO

Virtus Francavilla (3-5-2): Saloni, De Toma, Prestia, Anastasi (81′ Martinez), Partipilo, Pino, Albertini, Sicurella, Mastropietro, Madonia, Agostinone.

A disposizione: Albertazzi, Colonna, Sbampato, Demoleon, Biason, Viola, Di Nicola, Triarico, Parigi, Maccarrone, Monaco.

Allenatore: Gaetano D’Agostino.

Juve Stabia: Bacci, Dentice, Bachini, Marzorati (72′ Allievi) , Crialese, Calò, Mastalli, Matute, Melara, Simeri, Berardi.

A disposizione: Branduani, Esposito, Severini, Redolfi, Viola, Canotto, Strefezza, Franchini, D’Auria, Sorrentino.

Allenatori: Ciro Ferrara – Fabio Caserta.

Arbitro: Francesco Raciti della sez. AIA di Acireale

Assistenti: Fernando Cantafio della sez. AIA di Lamezia Terme e Ylenia D’Alia della sez. AIA di Trapani

Ammonito: Prestia (VF)

Angoli: Virtus Francavilla 0, Juve Stabia 6

Recupero: 1′ s.t.

Note: La gara è stata ripresa dall’8 s.t. dopo la sospensione del 25 marzo per impraticabilità del terreno di gioco

Molte le novità rispetto al match di marzo: nella Virtus, non c’è Folorunsho, sostituito da Sicurella e non c’è Albertazzi sostituito da Saloni. Nella Juve Stabia in porta c’è Bacci invece di Branduani, Dentice al posto dell’infortunato Nava, Matute al posto di Viola, Melara al posto di Strefezza e Berardi al posto di Canotto.

Cambia quindi molto la Juve Stabia in previsione del derby con la Casertana

La Juve Stabia parte subito forte alla ricerca del vantaggio con un tiro di Mastalli, sul capovolgimento di fronte ci prova la Virtus Francavilla con Madonia che però non riesce ad essere incisivo.

Break delle Vespe con Matute che recupera palla a centrocampo e poi calcia forte e potente dal limite dell’area con la palla che fa la barba al palo. Ancora Juve Stabia con Berardi che riceve palla da Simeri con uno splendido tacco, entra in area ma la sua conclusione dà solo l’illusione del gol con la palla che finisce sull’esterno della rete.

Più in palla le Vespe con Berardi e Simeri sugli scudi. Episodio clamoroso ai danni delle Vespe, Berardi riesce a rubare palla sulla fascia di destra ma viene strattonato in maniera evidente da Albertini (unico calciatore già ammonito della Virtus n.d.r.) il Direttore di gara non se la “sente” di ammonirlo e decreta solo la punizione per le Vespe. Anche l’assistente arbitrale non aiuta il lavoro del Direttore di gara non segnalando il fallo avvenuto proprio sotto i suoi occhi.

Si ferma Marzorati che chiede il cambio e viene sostituito da Allievi.

Le Vespe continuano alla ricerca del gol vittoria ma non riescono a trovare il varco giusto, anche per un pò di sfortuna, e collezionano sei calci d’angolo.

La Virtus Francavilla sembra accontentarsi del pari, Mister D’Agostino toglie una punta Anastasi ed inserisce un centrocampista Lugo Martinez.

Ma è ancora Juve Stabia nei minuti finali a sfiorare il vantaggio con Calò che riceve palla al limite da Mastalli, ma la sua conclusione leggermente deviata da un difensore della Virtus, termina di un soffio a lato.Sugli sviluppi del calcio d’angolo è fortunosa la deviazione di Prestia che di schiena, completamente girato, riesce a respingere il colpo di testa a colpo sicuro di Bachini.

Finisce 0-0 con le due squadre che hanno giocato una buona frazione di gara, muovono la classifica. La Virtus Francavilla in virtù anche delle penalizzazioni di Siracusa e Matera entra nei play off, le Vespe invece allo stato attuale con questo punto conquistano matematicamente i play off. La Juve Stabia torna a casa con la consapevolezza di aver disputato una grande frazione di gara con Berardi, Melara e Matute che dicono presente, e un Simeri che di partita in partita sta dimostrando di essere un calciatore importante grazie al suo percorso di crescita.

copyright-vivicentroTUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania