24 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Luglio 1, 2022

La Roma allo sbando. Mourinho è ad un passo dalle dimissioni

Da leggere

La Roma allo sbando, Mourinho in piena crisi di nervi è ad un passo dalle dimissioni, Tiago Pinto un incapace, i Friedkin stanno cominciando a capire quanto sia difficile lavorare a Roma e intanto accumulano oltre 300mln di debito, Spinazzola infortunato, Dzeko saluta, Florenzi andrà a rendere grande il Milan.

In questo clima apocalittico che introduce come ogni anno il nuovo campionato della Roma o almeno alcuni quotidiani lo presentano come tale, i tifosi se non sono un po’ attenti e calmi rischiano di farsi venire delle palpitazioni.

Non importa che il Milan abbia perso a parametro zero uno tra i portieri più forti al mondo, oltre ad un centrocampista rubatogli dalla rivale cittadina, che l’Inter campione d’Italia abbia perso nell’ordine Antonio Conte, fuggito da Milano, Hakimi e Big Rom ceduti rispettivamente a PSG e Chelsea, che la Juventus dopo il ritorno di Max Allegri non abbia fatto un acquisto e abbia sul groppone i nodi del rinnovo di Dibala e la permanenza di sua maestà CR7, che il Napoli oltre ad infortuni vari si dibatta per rinnovo del suo giocatore simbolo Lorenzo Insigne, che alla Lazio Lotito abbia stoppato ogni acquisto prima della vendita degli esuberi per problemi di liquidità.

Tutti fanno i conti con un anno e mezzo di pandemia e le principali società italiane sono oberate di debiti e cercano, tutte, nessuna esclusa di fare, come si suole dire, le nozze con i fichi secchi!

Ma solo la Roma viene presentata come una società allo stremo se non allo sbando, dove l’unico elemento di stabilità e entusiasmo Josè Mourihno starebbe per lasciare definitivamente.

Almeno a noi risulta solamente che lo Special One sia irritato per quello che vivrebbe come un tradimento da parte di Dzeko e gli abbia vietato di entrare a Trigoria, per il resto è la solita manfrina giornalistica che diventa ipercritica nei confronti delle vicende giallorosse per creare un clima costante di insoddisfazione.

Nella speranza che Maurizio Costanzo scardini questa loop di esaltazione, estremismo, critica, bugie e distruzione rimaniamo sui fatti:

1.     Via Pau Lopez,

2.     Via Under,

3.     Via Kluivert,

4.     Florenzi al Milan,

5.     Dzeko all’Inter,

6.     Acquisto Rui Patricio,

7.     Acquisto Vina,

8.     Acquisto Shoumurodov,

La Roma prima di cedere Dzeko cerca di sostituirlo con un profilo di giovane futuribile. Il nome più gettonato è quello di Abraham del Chelsea, il sogno è Vlaovic o Icardi, in caldo i nomi di Lacazette e del sempreverde Belotti.

Si cerca un centrocampista dopo il flop con Xhaka, ma solo dopo aver venduto alcuni esuberi, i vari Fazio, Pastore, Pedro, Olsen solo per citarne alcuni.

Senza Dzeko il tridente d’attacco dietro l’unica punta Shoumurudov della Roma 2021/2022 potrebbe essere a sinistra Mihikitarian, al centro Pellegrini a destra Zaniolo…

…l’apocalisse è davvero alle porte! Almeno leggendo alcuni quotidiani. Si salvi chi può!

La Roma allo sbando. Mourinho è ad un passo dalle dimissioni / Antonio Bonansingo / Redazione Sportiva

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy