30.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Giugno 26, 2022

Antudo: “chiediamo le dimissioni del Presidente Nello Musumeci”

Da leggere

Mariella Mussohttps://vivicentro.it/author/mariella-musso/
Direttrice didattica, professoressa di musica, maestra di danza e istruttrice di fitness presso Scuola di Danza Butterfly Giardini-Naxos (ME). Lauree AFAM Alta Formazione Artistica e Musicale in Didattica della Musica e dello Strumento I e II livello e in Discipline Musicali II livello indirizzo tecnologico presso Conservatorio di musica "A. Corelli" di Messina. Giornalista corrispondente Messina e provincia per Tele Jonica - Futura Production. Collaboratrice Redazione Sicilia e pubblicista Quotidiano ViviCentro. Ufficiale di gara presso Federazione Italiana Danza Sportiva - Diplomata Federazione Italiana Danza Sportiva - International Dance Association - Federazione Italiana Fitness - Liceo Linguistico Ferdinand De Saussure.

Gli indipendentisti di Antudo chiedono a gran voce le dimissioni del Presidente della Regione, Nello Musumeci.

Durante la conferenza stampa di due giorni fa il governatore aveva concluso chiedendo ai cittadini di aiutarlo con il silenzio, rimandando gli eventuali processi nei suoi confronti alla fine dell’emergenza. Queste parole, però, non sono piaciute ai militanti di Antudo.

«Ebbene no, caro governatore. Noi non restiamo in silenzio! Questo è il momento in cui la voce dei cittadini si deve alzare ancora più forte e la politica deve ascoltare ancora più attentamente. Qui non stiamo parlando di normali provvedimenti, di investimenti ordinari, di qualche infrastruttura da progettare – qui stiamo parlando di una situazione mai vista, di una guerra. Se un Presidente non è in grado di gestire questa situazione, forse è meglio che si faccia da parte» – dichiara Luigi Sturniolo.

Gli indipendentisti di Antudo, dal loro Tg quotidiano, lo accusano, inoltre, di non aver parlato neppure una volta, durante la conferenza, di tamponi.

«Probabilmente Musumeci si è convinto di aver già fatto la sua parte richiamando l’esercito in Sicilia. Probabilmente pensa che sarà la presenza dei militari nelle strade a bloccare la diffusione del virus. Niente di più falso! Servono i tamponi, ventilatori polmonari e mascherine efficienti. Se lei non è in grado di farsi sentire a Roma, vada a casa.» – conclude Sturniolo

Mariella Musso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy