Quantcast

Migranti
Attualità Opinioni

Il Sindacato Nazionale Forense MGA si mobilita sul CARA di Castelnuovo

“Comunicato del Sindacato Nazionale Forense MGA (Mobilitazione Generale Avvocati),  su Cara di Castelunovo

“CARA DI CASTELNUOVO DI PORTO: LA PIÙ GRANDE DEPORTAZIONE IN ITALIA DAL DOPOGUERRA

A Castelnuovo di Porto il Viminale ha messo in atto un vero e proprio blitz contro la sana accoglienza, quella che funziona, che non lucra, che non sperpera denaro pubblico. In queste ore 305 richiedenti asilo sono costretti a lasciare i propri alloggi per essere identificati e separati – come in un’ abominevole fotografia del passato- in gruppi di donne, uomini e bambini, prima del trasferimento presso varii CAS in altre regioni. Un’azione che configura una vera e propria DEPORTAZIONE che non trova senso e giustificazione né morale né giuridica.

MigrantiIl CARA di Castelnuovo ospita circa 500 persone e tutte sono inserite in percorsi di integrazione; molti lavorano ed i bambini vanno regolarmente a scuola; tante le associazioni coinvolte nel progetto che sta dando ai migranti la possibilità di costruire una vita dignitosa ed autonoma. Ed è questa la ragione per cui quel centro di accoglienza non giova alla propaganda di questo Governo, che vuole nel migrante il nemico numero uno per la sicurezza pubblica e non semplicemente un essere umano in cerca di una vita dignitosa. Lo strumento è quello del già contestato decreto sicurezza. Un complesso normativo che non si scaglia contro il business criminale dell’accoglienza, contro la criminalità che sfrutta i migranti e soffoca la vita dei cittadini. Quelle norme sono solo lo strumento nelle mani di un razzista per realizzare i propri piani politici e propagandistici in vista delle elezioni europee. Servono a distruggere tutto ciò che di sano c’è in questo Paese e che stride con la violenta narrazione

leghista del nemico che viene dal mare.

Il ministro dell’Interno e l’intero governo non hanno, in questi mesi, detto una sola parola sul CARA di sant’Anna attualmente sotto processo per le infiltrazioni della ‘ndragheta nel sistema di gestione del centro, o sul CARA di Mineo, fulcro di un giro di prostituzione e caporalato. Quei centri non solo non vengono chiusi ma continuano a gestire la vita di esseri umani ai limiti della dignità.

Quella che viene colpita è solo la buona accoglienza, dallo smantellamento dei centri SPRAR allo sgombero improvviso ed ingiustificato del CARA di Castelnuovo di porto. Uno sgombero che vedrà persino i bambini costretti a lasciare la scuola per essere trasferiti ( senza alcun motivo) in qualche CAS chissà dove.

Per MGA l’escalation di atti criminali come questo non possono passare nell’indifferenza generale.
Il nostro Paese ha tutti gli strumenti per contrastare l’abuso del potere politico e azioni politiche che configurano violazioni delle norme poste a difesa della tutela della dignità umana.
Quegli strumenti li hanno pretesi i padri costituenti a garanzia dello Stato e per impedire che aberrazioni di Stato potessero esser compiute ancora. Ora come allora… serve reagire perché l’indifferenza genera mostri…ed i mostri non distinguono il colore della pelle!
A rischio c’è la vita e la libertà delle persone oltre alla tenuta delle istituzioni democratiche.
Gli avvocati dovranno essere in prima linea a difesa di ciò che è il nostro Paese costruito sul sangue dei morti per i diritti di tutti.”

Il CND di MGA, 22-1-2019.

(tramite Donatella Donati)

Lettera svuotamento Vallaluri

ATTUALITÀ • OPINIONI

All’ Ipsia Vallauri di Carpi timori “deportazioni” per decreto Salvini

Riceviamo e pubblichiamo “Carissimi/e, i colleghi dell’Ipsia Vallauri di Carpi hanno redatto il documento-appello che vi invio, e che esprime, in…

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania