26.3 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

Sottili: “Il risultato più giusto era il pari. Monopoli più bravo a capitalizzare. Daremo battaglia su tutti i campi”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Stefano Sottili, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match perso contro il Monopoli per 0-1.

Le dichiarazioni di Stefano Sottili sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViVicentro.it.

“In questo momento abbiamo bisogno di alzare l’asticella con continuità dei protagonisti. Ci sono elementi che si stanno impegnando ma durante la gara siamo meno efficaci di altri momenti della stagione. Dobbiamo capire come tornare al nostro rendimento standard. Quando in corso d’opera ho cambiato qualcosa per potenziare il fronte offensivo della squadra questo non ci ha portato a grandi benefici. Fino al gol loro – prosegue Sottili – l’unica squadra ad essere pericolosa era stata la Juve Stabia. Contro un avversario di un certo livello eravamo stati gli unici a creare qualcosa.

Dal gol in poi la gara si è messa come preferivano loro. In quel momento dovevamo fare più ampiezza. Alla fine ho messo anche Stoppa largo – prosegue Sottili – ma purtroppo non ci siamo riusciti nel nostro intento. I fischi rivolti a me alla fine dispiacciono perché ci metto tutto quello che posso. Ma le disapprovazioni e i fischi bisogna farseli scivolare addosso. Fanno parte del nostro lavoro.

Le sostituzioni di Ceccarelli e Bentivegna nel secondo tempo? Quando non cambio ricevo critiche e quando lo faccio mi criticate lo stesso. Quando fai dei cambi, li fai perché hai la speranza che chi subentra possa dare un contributo per recuperare la gara. Siamo stati meno efficaci di prima ma ciò non toglie che da giocatori di qualità come Bentivegna e Ceccarelli ci si aspetti più continuità nel corso delle gare. Pretendo da loro di poter incidere di più nel corso delle partite. Quando cerchi di cambiare – continua Sottili – è perché pensi che i loro sostituti possano dare di più anche se oggi non è avvenuto.

È un problema che sussiste quello delle due vittorie consecutive mai fatte finora. E’ avvenuto sia con Novellino che con me. È uno di quegli quegli aspetti che non riusciamo a raggiungere e che non riusciamo a migliorare. La squadra ne soffre – prosegue Sottili – ma tante volte ci sono stati fattori che ci hanno impedito. Penso per esempio al pareggio col Monterosi dopo la vittoria col Bari. È un dato di fatto, ne siamo consapevoli.

Se vai a vedere nell’economia della partita, il risultato più giusto era il pari. Abbiamo avuto due occasioni consecutive, quella di Ceccarelli e la traversa di Bentivegna. Loro sono stati più bravi a capitalizzare. La gara non è stata bella ma nessuno ha meritato di prevalere sull’altro. Nel primo tempo c’era anche un rigore per noi e ci poteva permettere di dare continuità con un risultato positivo. Se i punti sono questi – conclude Sottili – ti devi rimboccare le maniche. Non siamo più nei playoff e dovremo fare la guerra su tutti i campi. In questo momento non siamo in grado di alzare l’asticella”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy