Salvatore Di Somma: Tornare alla Juve Stabia? Sarei ben felice. Mi piace Silipo

Salvatore Di Somma, ex D.S., allenatore e difensore della Juve Stabia, è intervenuto nel corso del programma “Juve Stabia Live Talk Show”

LEGGI ANCHE

Salvatore Di Somma, ex Direttore Sportivo, ex allenatore e ex difensore della Juve Stabia, è intervenuto nel corso del programma “Juve Stabia Live Talk Show” che va in onda ogni giovedì dalle ore 21:00 sul canale 94 ddt e sui canali social ViViCentro.

Le dichiarazioni di Salvatore Di Somma, a cui sono arrivati molti messaggi di stima, sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it:

“Fare gruppo è determinante per fare buoni risultati per fare vari obiettivi.

Sono un operatore di mercato, un uomo di calcio, ma sono tifoso della Juve Stabia e sento di dire che noi tutti dobbiamo impegnarci per ricompattare la Società con una parte di tifosi.

E’ un momento particolare, anche a livello italiano.

Perdere questa proprietà ritengo non sia una cosa buona.”

Di Somma prosegue:

“Sono nato a Via Rispoli, sono di Castellammare, ho iniziato a giocare a quindici anni nella Juve Stabia, sono tifoso, ho contribuito insieme alla Società di allora a far approdare la squadra nella categoria che meritavamo.

La finale di Roma è memorabile.

La Juve Stabia è nel mio cuore, cosa posso dire più!

Il mio debutto in quarta serie contro il Paternò è la partita che ricordo con piacere, anche se diedi una spallata ad un avversario.

Tutti i calciatori che ho trattato li ricordo con affetto, ma ho un debole per Marco Sau.

Domani? I derby sono tutti difficili. Dopo il risultato di Pescara, credo che a livello morale ci sia qualcosa di diverso nelle Vespe. Il Giugliano, neo promossa, in trasferta è spigolosa. Sta facendo bene, ha delle buone individualità e si sta facendo rispettare.

Sarà difficile ma la Juve Stabia deve vincere.”

Salvatore Di Somma: La Juve Stabia ha dei giocatori interessanti

Il Ds Salvatore Di Somma dopo aver dichiarato di essere ben felice in un ritorno alla Juve Stabia, prosegue:

“Il potenziale della Juve Stabia è alto. Fa pochi goal ma è una squadra importante.

Silipo mi fa impazzire, crea superiorità numerica. Poi c’è Zigoni e Pandolfi. Può fare ancora tanto la squadra.

Di Bari ha fatto delle scelte con la Società. Non conosco le sue esigenze. Di certo la Juve Stabia avrebbe bisogno di qualcosa di diverso.

Melchiorri non è stata mai alla portata della Juve Stabia. E’ un attaccante fortissimo per la categoria.

Per portare avanti trattative di mercato non c’è sempre solo bisogno di budget importante. Sono le trattative, le conoscenze che aiutano. Poi l’ingaggio bisogna valutarlo. Non è facile fare mercato a gennaio.

Sarebbe bello un centro sportivo a Castellammare ma non la vedo una cosa fattibile.”

Di Somma conclude:

“Il tridente che mi piace è Zigoni, Pandolfi con Silipo tra le linee per creare fantasia.

Gli attaccanti per fare goal devono essere serviti nel modo giusto.

Mister Pochesci mi è sembrato disponibile ed anche umile per aver dato i giusti meriti al Pescara. Su Altobelli dico che è un giocatore che può far bene sia in difesa sia a centrocampo!”

Juve Stabia-Potenza, Colombo: il gap di età a nostro favore non si è visto in campo

Alberto Colombo, tecnico del Potenza, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match di Coppa Italia con la Juve Stabia
Pubblicita

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV