Andrea Raimondi

Raimondi: “Juve Stabia, quanti ricordi. Tifo sempre per le vespe”

Nel corso della puntata de “Il Pungiglione Stabiese” abbiamo sentito l’ex Juve Stabia Andrea Raimondi. Ecco le parole dell’esterno che fu protagonista nella rosa che fu promossa in B nel 2011:

“La Juve Stabia di questo anno ha iniziato la stagione male, così come la iniziammo noi nel 2011. Ma poi, così come noi, si è sbloccata e sta ottenendo risultati importanti. Ricordo bene che iniziammo male ma poi ci sbloccammo con alcune vittorie, tra cui quella del Granillo di Reggio Calabria in cui la Juve Stabia vinse 1-2 grazie ad un mio gol. Lo ricordo bene sia perché fu determinante per rilanciare la stagione delle vespe sia perché è stato il mio primo gol in cadetteria. Poi, ovviamente, ricordo con affetto la promozione in B dell’anno prima. La piazza di Castellammare è molto calorosa e ricordo con tanto piacere gli anni alla Juve Stabia. Ero giovane e ho conosciuto tante brave persone e calciatori importanti come Caserta, che ora è allenatore della Juve Stabia. Sono stato con lui solo sei mesi ma si vedeva le qualità umane che possedeva. Sono felice che stia facendo bene anche da allenatore.

Della città di Castellammare ricordo il lungomare stupendo che permetteva di fare delle lunghe passeggiate. Sono tornato alcune volte li perché ho ancora degli amici. Spero di tornare in futuro per rivivere la città e il calore dei tifosi che mi hanno sempre voluto bene. Auguro ogni bene alla Juve Stabia e mi auguro che raggiunga quanto prima la salvezza in un campionato difficile e particolare come la serie B che é un patrimonio importante per la piazza.