Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Promozione-Il Lacco Ameno si fa acciuffare in extremis dal Procida

Promozione-Il Lacco Ameno si fa acciuffare in extremis dal Procida

PROMOZIONE-ISOLA DI PROCIDA-LACCO AMENO 2-2: i lacchesi vengono acciuffati in extremis dopo essere andati sul doppio vantaggio

Finisce in parità sul 2-2 il derby delle isole tra Procida e Lacco Ameno. Se da una parte i procidani sorridono per un punto strappato in extremis i lacchesi tornano dall’isola di Graziella con l’amaro in bocca dopo essere andanti sul doppio vantaggio alla fine del primo tempo con i gol di Romano e Iovene su calcio di rigore.

Nella ripresa i locali rimangono in dieci con Gamba che si fa espellere, poi Quirino trova il gol del 1-2 e sul finale un calcio di punizione di Tony Costagliola fissa il punteggio sul 2-2. Quello disputatosi ieri allo “Spinetti” è stato un derby che ha denotato l’ovvio ritardo di condizione del Procida che peraltro deve intervenire sul mercato per completare l’organico, mentre il Lacco dopo un mese di allenamenti sembra più rodato. Lacco che si morde le mani per non essere riuscito a chiudere vittoriosamente la partita. E’ stato un derby molto tattico, gara equilibrata per larghi tratti.

Il Procida nella ripresa ci ha messo tanto cuore, recuperando la partita nonostante fosse rimasto in dieci. Pronti-via e al 3’ Lorenzo Costagliola colpisce il palo con un tiro da fuori in seguito ad una errata uscita del portiere. Al 5’ è Tony Costagliola a provarci su calcio piazzato: pallone alto. Al 24’ altro calcio piazzato di quest’ultimo che manda la palla a sorvolare la traversa. 4’ dopo il Lacco passa in vantaggio grazie a Romano che riceve dalla destra e devia imparabilmente. Al 33’ ancora Lacco: Iovene dai sedici metri manda di poco a lato. Al 41’ in seguito ad un traversone dalla destra, Piro abbatte in area Riccio: l’arbitro concede il rigore che viene realizzato da Iovene. Si va al riposo con gli ospiti in vantaggio di due reti.

In avvio di ripresa, il Lacco al 6’ ci riprova su punizione calciata da Iovene: conclusione imprecisa. Dopo varie azioni concitate a centrocampo, con oltre venti minuti senza particolari emozioni, con il Lacco che correva pochi pericoli, all’improvviso la gara si riaccende. Corre il 41’ quando dalla destra Vanzanella mette in area per Quirino che con un tiro da dieci metri sigla l’1-1. Nell’assalto finale, il Procida cerca il gol del pareggio che arriva proprio pochi istanti prima del gong. Il Lacco commette fallo dal limite dell’area, sulla palla lo specialista Tony Costagliola che indirizza il pallone nell’angolino basso alla sinistra di Petrone. Esplode lo “Spinetti” ed è il primo punto per l’Isola di Procida ma anche per il Lacco che però ne aveva assaporati tre…

ISOLA DI PROCIDA  2
LACCO AMENO        2

ISOLA DI PROCIDA: Lubrano Lavadera W., Gamba A., Veneziano G. (45’ st Calise), Piro G. (30’ st Paccone), Esposito M., Migliaccio G. (10’ st Mammalella M.), Vanzanella A., Muro F., Ambrosino D. (10’ st Quirino L.), Costagliola A., Costagliola L. (In panchina Scotto Di Minico, Pisano, Vicidomini, Aurelio, Cerase). All. Lubrano Simone.

LACCO AMENO: Petrone, Romano (34’ st Muscariello), Iacono Palomba, Ragosta, Tessitore, Barile, Seprano (5’ st Dinu), Iovene (38’ st Trani), Riccio (17’ st Oratore), Boria. (In panchina Verde, Di Meglio, De Siano). All. D’Ambra Gennaro.

ARBITRO: Ambrosino di Torre del Greco (ass. D’Ambra di Frattamaggiore e Di Sauro di Torre del Greco).