25.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022
Array

Post-partita Italia-Macedonia 0-1 le parole dei protagonisti

Da leggere

Post-partita Italia-Macedonia – L’Italia è fuori dal Mondiale. Per la seconda volta consecutiva, la Nazionale italiana salterà l’appuntamento con il trofeo internazionale più prestigioso. Sarà la Macedonia ad affrontare il Portogallo per un posto a Qatar 2022.

Post-partita Italia-Macedonia 0-1

Vince la Macedonia. L’Italia non parteciperà al prossimo Mondiale – in Qatar, da novembre a dicembre 2022 – per la seconda volta di fila, dopo non aver preso parte a Russia 2018. Le parole di sconforto nel post-partita Italia-Macedonia arrivano direttamente dai protagonisti. Ecco cosa hanno detto.

Chiellini: «C’è grande delusione. Dobbiamo ripartire»

Chiellini è intervenuto nel post-partita Italia-Macedonia.

«È difficile da spiegare, c’è grande delusione. Abbiamo fatto una buona partita, ma c’è mancato segnale. Non siamo stati presuntuosi, ci è mancato qualcosa dopo l’Europeo e li abbiamo pagati. Sono orgoglioso di questa squadra, che anche oggi ha dato tutto. È chiaro che siamo distrutti. Dobbiamo partire. È difficile commentare a caldo. Rimarrà un vuoto dentro di noi. Spero che in futuro ci possa essere quell’energia. Trovo il mister una figura fondamentale. Dobbiamo ripartire. Cercheremo di vincere di nuovo e tornare al mondiale. Non posso dire se è la mia ultima partita in nazionale»

Jorginho: «Fa tanto male. È un dispiacere enorme»

Jorginho è intervenuto nel post-partita Italia-Macedonia.

È difficile spiegare cosa sia successo. Fa tanto male. È un dispiacere enorme. Sono incredulo. Credo che non sia mancata la creatività: abbiamo sempre dominato, poi purtroppo non siamo riusciti a concludere. È una realtà a cui dobbiamo guardare.

Abbiamo espresso un bel calcio, vincendo un Europeo. In queste ultime partite non siamo riusciti a concludere, poi abbiamo commesso dei piccoli errori che hanno fatto la differenza.

Sinceramente è difficile. Mi fa male quando penso al rigore fallito contro la Svizzera. Non riuscire ad aiutare la squadra e far felice il tuo Paese ti pesa tanto. Ora si alza la testa e si va avanti, ma fa male uguale.

Mancini: «è la delusione più grande. Stasera è successo l’impensabile. Futuro? Vedremo»

Mancini è intervenuto nel post-partita Italia-Macedonia.

«Questa è stata la più grande delusione. Nel calcio succedono cose impensabili e stasera è successo. Certe partite sono così, difficile parlarne. Credo che la vittoria dell’Europeo sia stata strameritata. Da lì in poi, la fortuna si è trasformata in sfortuna, perché alcune partite sono state impossibili. Quando si perde bisogna saper soffrire.»

«Ci sono state due situazioni che normalmente non accadono. Subire il gol al 90 pare fatto apposta. Questa è una squadra con giocatori buoni. Mi spiace per loro. La delusione è troppo grande per poter parlare del futuro.»

«A livello umano posso dire che voglio più bene stasera ai ragazzi rispetto a luglio. È un momento di grande difficoltà, ma il mio affetto è ancora più grande di prima. Questa squadra può avere un grande futuro.»

Verratti: «Eravamo superiori. Dovevamo essere più cinici.»

Verratti è intervenuto nel post-partita Italia-Macedonia.

«È una delusione grande. Una partita dominata, che dovevamo vincere e avevamo l’obbligo di vincerle. Eravamo superiori, non si doveva arrivare alla fine. Prendere il gol a due minuti dalla fine è stato un incubo, perché potevamo fare meglio, potevamo fare gol. Il calcio è così. È fondamentale essere cinici. Loro sono stati bravi a farlo. Dovevamo esserlo noi.»

«Lo spogliatoio era triste. Anche perché vedi la squadra che abbiamo e potevamo giocarci il Mondiale. Invece si parla di disastri. Sono fiero dei miei compagni, hanno dato tutto. Sono sicuro che tutti sanno di aver dato tutto. Questa sera non è bastato. Bisogna migliorare.»

Gravina: «è la legge del calcio. Mi auguro che Mancini rimanga»

Gravina è intervenuto nel post-partita Italia-Macedonia.

«Questa è la legge del calcio. Nello sport bisogna accettare questi verdetti. Sono molto amareggiato per i nostri tifosi. Rimane la gioia dell’estate e un enorme dolore per questa eliminazione, arrivato in modo imprevedibile in queste forme.

Dopo l’Europeo, con una preparazione non al massimo, a settembre, abbiamo pagato lo scotto come ogni volta che affrontiamo la ripresa dei nostri tornei. Lo spirito era giusto: sono ragazzi splendidi, che hanno regalato al nostro Paese un sogno incredibile. La sconfitta ci fa capire che c’è qualcosa da fare nel nostro calcio. Cominciamo a capire se tanti giovani che non possono avere la possibilità di utilizzo in Serie A è un tema. È responsabilità soprattutto di noi dirigenti.

Dispiace che i ragazzi si siano visti solamente un giorno, ma non voglio mettere in mezzo situazioni esterne. Mi auguro che Mancini rimanga, che smaltisca in tempi rapidi le scorie di questa eliminazione. Ritroveremo le energie.»

Mancini in conferenza stampa

Mancini è intervenuto nella conferenza stampa del post-partita Italia-Macedonia.

«Ringrazio Gravina. Posso dire che per come quest’estate sia stata la gioia più grande, adesso è la più grande delusione. Non sarà semplice parlarne. Mi dispiace veramente molto per i ragazzi. In tre anni hanno giocato benissimo, meritando un Europeo. Non meritavano di non andare al Mondiale. Ma così è il calcio.

Non si può commentare una partita dove abbiamo tirato quaranta volte contro due. Non saprei cosa dire. Abbiamo sbagliato tutte le occasioni, per subire un gol al 92’. Sono quelle partite che devono andare così. Sono io l’unico responsabile. I giocatori sono forti.

Abbiamo vinto tantissime partite. Nonostante la delusione, i giocatori sono bravissimi e avranno grandi gioie. Purtroppo, salteranno il Qatar e questo è un grande dispiacere.

Sono l’allenatore e quando le cose non vanno l’allenatore è responsabile. Sto soffrendo molto per questo.»

Gravina in conferenza stampa

Gravina è intervenuto nella conferenza stampa del post-partita Italia-Macedonia.

«Dobbiamo rimarginare le lacerazioni che abbiamo subito. Insieme abbiamo condiviso gioie straordinarie, questo dolore dobbiamo superarlo insieme. Sottolineo il risultato ingiusto, penalizzante per i nostri tifosi, ma ricarico le energie per poter rilanciare un percorso, rafforzando un progetto che Mancini sta portando avanti.

L’entusiasmo degli italiani è sentimento. E questo sentimento va custodito e non va perso per una sconfitta. Quello che rimane è questo: un sentimento fortissimo. Sarebbe gravissimo disperdere quanto fatto negli ultimi anni.

Palermo è stata eccezionale. Già da ieri l’entusiasmo era grande. Erano anni che non vedevo quello che questa sera abbiamo visto venendo allo stadio. Torneremo preso a Palermo, perché merita la nostra Nazionale e l’affetto è stato impagabile.

Credo che negli ultimi tre anni la Nazionale ha conquistato il suo spazio, regalando momenti di grande esaltazione. Manca una capacità da parte dei primi fornitori del vivaio. Abbiamo il 30% di italiani nelle Primavere. I tecnici hanno una missione impossibile nel fare selezione. Si cerca di valorizzare giovani che arrivano in Prima Squadra, ma hanno pochissimo impiego. I club non hanno responsabilità, ma c’è una carenza primaria di giovani di prospettiva.»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy