18.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 21, 2022

Juve Stabia, un bel tris anche al Foggia – Le Pagelle di Natale Giusti

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Juve Stabia sempre più consapevole della propria forza. E’ questo ciò che emerge dalla bella prova delle Vespe di mister Padalino nella penultima giornata del campionato di Lega Pro Girone C. Un gol di Borrelli e una doppietta del sempre più trascinatore Marotta travolgono il malcapitato Foggia. Proprio i pugliesi saranno arbitri della lotta per il quinto posto domenica prossima nell’ultima giornata. Analizziamo le prestazioni delle Vespe come di consueto.

Alessandro Farroni: voto 7

La grandissima parata su tiro ravvicinato e angolato di Curcio al 29° del primo tempo vale da sola un bel 7 in pagella. Oggi la Juve Stabia ha trovato un’altra certezza in vista dei prossimi playoff e si chiama Alessandro Farroni. Per il resto ordinaria amministrazione ma quando viene chiamato in causa risponde sempre presente.

Erasmo Mulè: voto 6,5

Sempre più autorevole nella difesa gialloblè. Ad inizio gara qualche difficoltà di troppo su Balde ma poi con il passare dei minuti gli mette la museruola poco alla volta. Nel secondo tempo giganteggia come spesso gli capita.

Magnus Troest: voto 6,5

Gara di ordinaria amministrazione, mai in difficoltà se non ad inizio gara nei fraseggi tra Curcio, D’Andrea e Balde che qualche grattacapo lo provocano nel primo tempo.

Marco Caldore: voto 6,5

Gara senza alcuna sbavatura. Sempre più padrone del ruolo ed è bravo sia nella fase difensiva dove fa valere la sua fisicità, sia a proporsi in attacco qualche volta. Rende meglio come terzo di sinistra della difesa a tre che come quarto di centrocampo a sinistra.

Jacopo Scaccabarozzi: voto 6,5

Ottima la spinta sulla destra. Ormai quando non c’è dal primo minuto come contro il Catanzaro si nota e quando invece è in campo si nota ancora di più. Sfiora la rete sulla ribattuta dopo la prima traversa colpita da Marotta. Serve anche a Marotta un grande assist ma quest’ultimo spreca colpendo la traversa. Elemento imprescindibile per questa squadra.

Alessandro Garattoni dal 38° s.t.: senza voto

Entra e giochi troppo pochi minuti per assegnargli un voto.

Luca Berardocco: voto 6

Non una delle sue migliori partite. Nel primo tempo sbaglia più di qualche appoggio ed è stranamente impreciso nei disimpegni. Si riprende alla distanza. Va preservato perchè può essere una delle armi letali per i playoff.

Sergiu Suciu del 38° s.t.: senza voto

Vale quanto detto anche per Garattoni

Andrea Vallocchia: voto 7

E’ lui la vera rivelazione di questa Juve Stabia nel girone di ritorno. Macina coma al solito tanti chilometri ma anche tantissime giocate di qualità. Suo il perfetto assist col contagiri per la testa di Marotta e il gol del 3-0 che chiude definitivamente il match. Insieme a Berardocco, Scaccabarozzi e Rizzo forma un assetto di centrocampo che assicura quantità e qualità e fa sognare i tifosi per i playoff.

Alberto Rizzo: voto 7

Sicuramente uno dei migliori in campo. Insieme ad Orlando forma una catena di sinistra che diventa molto spesso imprendibile per gli avversari come accaduto oggi con il Foggia. Ottimo sia in fase difensiva che nella fase propulsiva sulla fascia sinistra, dal suo piede parte l’assist per il primo gol di Borrelli. Per lui valgono le stesse considerazioni fatte per Scaccabarozzi: quando c’è  in campo si vede, quando non c’è per squalifica come contro il Catanzaro si nota tantissimo la sua assenza.

Francesco Orlando: voto 7

Dal suo piede parte l’azione del primo gol di Borrelli e poi c’è il sontuoso assist per la testa di Marotta e il 2-0 della Juve Stabia. E’ la scheggia impazzita dell’attacco gialloblè e spesso fa venire il mal di testa all’avversario che lo deve marcare. Anche lui insostituibile.

Francesco Ripa dal 31° s.t.: voto 6

Entra come al solito bene in campo e per poco nel finale non va anche in gol, fermato all’ultimo momento da un’uscita del portiere del Foggia, Di Stasio. Sempre più uomo spogliatoio ma la sua esperienza sarà importante anche in campo nel finale di stagione.

Gennaro Borrelli: voto 6,5

Torna al gol ed è sempre una buona notizia. Nel primo tempo funge da esterno offensivo di destra. Non è il suo ruolo ma si muove comunque bene. Nel secondo tempo svaria di più su tutto il fronte dell’attacco e si scambia qualche volta anche di posizione con Marotta. Prova più che positiva.

Tommaso Fantacci dal 22° s.t.: voto 6

Non si fa notare molto nel finale di gara se non, purtroppo, per qualche errore di troppo che ancora lo penalizza alla ricerca di una maggiore continuità. L’impegno comunque non manca. Resta un giocatore comunque importante che quando è in giornata può dare un grande contributo alla Juve Stabia.

Alessandro Marotta: voto 8

Due gol di testa e due traverse interne. Cosa chiedere di più a questo attaccante che, arrivato a gennaio, ha trascinato le Vespe in un girone di ritorno praticamente strepitoso? Si potrebbe obiettare che la prima traversa in realtà è un gol fallito, ma sarebbe troppo. E’ l’elemento che davvero può far sognare i tifosi nei prossimi playoff. Peccato per l’errore clamoroso del primo minuto della ripresa contro il Catanzaro perchè avrebbe ampiamente meritato di eguagliare e anche migliorare perchè no il record di Marcello Prima del 1985-86.

Iacopo Cernigoi: voto 6

Entra bene nel finale e duetta molto bene in attacco con Ripa e Fantacci. La sua condizione fisica sta crescendo e ce ne accorgiamo anche dal minutaggio che pian piano sta crescendo da parte di mister Padalino. Può essere un’arma importante da utilizzare in attacco nei playoff per scardinare le difese avversarie.

Pasquale Padalino: voto 7

Scelte tattiche e di formazione indovinate alla perfezione. Riuscito anche l’esperimento di Borrelli esterno offensivo a destra anche se non è il suo ruolo preferito. Cambi giusti nel secondo tempo perchè, come ha detto alla vigilia nella conferenza pre-gara, nelle ultime giornate della stagione regolare con un occhio si deve guardare all’avversario di turno e con l’altro pensare già ai playoff. E’ sempre più il valore aggiunto di questa Juve Stabia e merita assolutamente la riconferma anche per la prossima stagione a prescindere da come andranno i playoff.

 

a cura di Natale Giusti 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

 

 

 

 

 

 

 

 

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy