26 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Maggio 27, 2022

Gioco online e sicurezza: UE approva il Digital Service Act

Da leggere

Redazionehttps://vivicentro.it
Siamo la redazione. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La crescita del fenomeno del gioco online negli ultimi anni pone al centro dell’agenda politica nazionale e internazionale il tema del riordino generale del comparto, così come anche importanti questioni connesse al tema della sicurezza degli utenti.

Si tratta di misure necessarie, tenendo conto che il mercato del gioco online soltanto in Italia nel 2021 ha superato i 2 miliardi di euro, con una crescita del 78 per cento nei primi sei mesi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e con un’incidenza del gioco online sulla spesa generale che è passata dal 9 per cento nel 2019 al 20 per cento nel 2020.

In attesa del riordino nazionale del settore del gioco, reso ancora più urgente dalle ripercussioni economiche della pandemia sugli operatori fisici – a cui corrisponde, appunto, lo slancio del gioco online – novità importanti provengono dalle nuove regole del Parlamento Europeo in tema di cyber sicurezza. Il “Digital Services Act”, o DSA di recente approvato dal PE con la maggioranza di 530 voti favorevoli, introduce modifiche legate alla trasparenza nell’informazione trasmessa all’utente, con possibilità di ottenere un risarcimento qualora l’operatore venga meno agli obblighi imposti di responsabilità.

La protezione degli utenti, del resto, è un tema fondamentale, il quale si unisce al contrasto del gioco illegale, e che in Italia è garantito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM, ex AAMS), la quale rilascia le concessioni alle piattaforme di casinò online conformi ai requisiti richiesti.

Non sempre, specialmente per gli utenti meno esperti, è semplice riconoscere quali sono casino online sicuri, ma esistono vari fattori per orientarsi nella scelta degli operatori affidabili. Prima di tutto questi ultimi devono riportare – solitamente in home page – il numero di licenza affiancato dal logo di ADM, riconoscibile dal simbolo della bandiera italiana impresso su un timone.

Qualora si decida di giocare, inoltre, anche se si sceglie l’opzione dei bonus senza deposito – ovvero senza un versamento di denaro iniziale – è necessario compilare il modulo di registrazione e inviare un documento valido di identità che attesti la maggiore età dell’utente. Inoltre, ulteriori parametri di riconoscimento dell’affidabilità sono dell’RTP (Return to Player, ovvero il ritorno delle vincite al giocatore), e dell’RNG (generatori di numeri casuali), i quali devono essere testati da laboratori indipendenti, come ad esempio eCOGRA.

La sicurezza e la privacy dell’utente passano però anche dall’utilizzo, da parte dei concessionari, di opportuni sistemi di crittografia, come la SSL (Secure Sockets Layer) a 128 bit, nonché da software house sviluppatrici dei giochi che siano affidabili (come ad esempio Microgaming, NetEnt, Evolution Gaming, Playtech e altri).)

I metodi di pagamento e i tempi di deposito e prelievo devono essere parte dell’informazione fornita all’utente, così come un indirizzo valido della sede dell’operatore e un servizio clienti ben funzionante per eventuali problemi o richieste.

I concessionari con licenza di ADM ad operare devono dunque adeguarsi a questi parametri e, a questo proposito, una ulteriore garanzia di legalità proviene dalla trasmissione di informazioni sul Gioco Sicuro e Responsabile, come ad esempio nella nuova app nativa di Sisal per giochi da casinò e slot.

ADM ha dunque un ruolo centrale in Italia per la regolamentazione del gioco e, a questo proposito, anche nel comparto fisico, si aspetta il tanto atteso riordino del settore, il cui testo di riforma è in attesa di conversione della bozza in decreto legislativo entro il 2023. I temi cardine sono la revisione delle licenze, la compartecipazione degli enti locali alla pianificazione e al controllo, sotto il coordinamento dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nonché un’attività di verifica più stringente per quanto riguarda i concessionari operanti via web, dato anche l’evidente incremento del gioco online.

Foto di Mohamed Hassan da Pixabay

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy