21.8 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Maggio 25, 2022

Galvan: “Il derby ci dirà se Juve Stabia e Turris sono guarite dopo il periodo no”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Bruno Galvan, giornalista di Metropolis Quotidiano, è intervenuto nel corso della trasmissione televisiva “Juve Stabia Live” per parlarci della Turris, prossima avversaria della Juve Stabia in campionato.

Le dichiarazioni di Galvan sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“La gara di domenica servirà a dare delle risposte all’una e all’altra squadra. La Juve Stabia ha avuto la bravura di segnare subito e di arroccarsi poi dietro per difendere il vantaggio. La Turris viene da 2 vittorie consecutive e mezza (gara di Campobasso da recuperare il secondo tempo) ma è una Turris ancora convalescente – aggiunge Galvan – e la gara di domenica servirà a capire se entrambe le squadre sono guarite.

Se la Juve Stabia si arrocca in difesa e non riesce a ripartire e tenere il ritmo della Turris la vedo dura per le Vespe. Dall’altro lato temo solo Stoppa che salta bene l’uomo e può essere insidioso. Temo anche i calci piazzati. Se la Juve Stabia riesce a stare alta e tenere con personalità il campo vedremo una bella gara. Se scende in campo la Juve Stabia di domenica scorsa – continua Galvan – sarà dura per le Vespe.

Giannone è il capitano della Turris e quello più dotato tecnicamente per la Turris e per domenica ci sarà sicuramente perché il problema alla caviglia è stato risolto.
Manzi e Pavone sono due under che la Turris ha scoperto. Ma ci sono altri under come Ghislandi, Finardi e diversi altri che stanno valorizzando nel corso del campionato. Manzi è uno dei difensori più forti della Serie C. Pavone è un 2000 che alterna cose buone a cose meno buone ma il suo rendimento è costante. Dopo Monopoli c’è stato un contraccolpo psicologico. Sono arrivate altre 4 sconfitte ma anche tanti infortuni durante quel periodo e anche casi di Covid. La Turris poi – continua Galvan – si è rimessa in carreggiata ma quel periodo non era una crisi tecnica ma bensì un periodo in cui le indisponibilità hanno inciso tanto.

Nella gara con l’Andria ha impiegato 77 minuti per arrivare alla rete ma prima erano state sprecate diverse palle gol. Alla Juve Stabia manca un po’ di autostima anche perché nei primi 10 posti ci può andare tranquillamente. La Turris – aggiunge Galvan – gioca uomo su uomo e se non sei bravo a ripartire puoi pagare dazio.

A Torre c’è una società solida, non ci sono debiti e i calciatori sono quasi tutti di proprietà. La Turris ha un progetto importante nel quale forse non si riusciranno a tenere tutti i migliori nel prossimo mercato. Quest’anno fare i playoff significa fare esperienza e magari il prossimo anno ci sarà uno step ulteriore. Già dall’estate – conclude Galvan – con gli acquisti fatti si capiva che il progetto della Turris sarebbe stato importante”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy