28.8 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Agosto 14, 2022

Circumvesuviana, rivolta dei sindaci: No alla cancellazione della tratta

Da leggere

Circumvesuviana, la rivolta dei sindaci per il taglio della tratta Napoli-Poggiomarino: “Rivogliamo il treno che ci porta a Napoli”

Circumvesuviana, rivolta dei sindaci: No alla cancellazione della tratta

Da Poggiomarino a Scafati, proteste per i tagli dei treni. E anche il capogruppo Pd in Regione, Mario Casillo scrive:

“Inaccettabile”

“Il miglioramento del trasporto pubblico locale resta una priorità per la #RegioneCampania, stiamo lavorando da anni per garantire un servizio sempre più efficiente, con più corse, con più treni in grado di soddisfare le esigenze di pendolari e turisti, non possiamo quindi accettare che un’intera linea dell’Eav venga soppressa.

E’ quanto ho manifestato incontrando l’Amministratore Delegato di #Eav, Umberto De Gregorio, al quale ho rappresentato anche il disappunto rispetto alla decisione di sospendere la tratta ferroviaria Poggiomarino-Scafati-Napoli fino al 31 agosto prossimo.

De Gregorio mi ha rassicuro che, insieme ai suoi dirigenti, sta lavorando per far sì che i disservizi, dovuti ad un aumento di positivi al covid tra i dipendenti e ad alcune vertenze sindacali, possano risolversi nel più breve tempo possibile ed arrivare alla riapertura della tratta in tempi brevi.”

Che dire, ormai si vive sempre più solo di speranze che altro per cui, aggiungerne una non è che faccia bene ma male non fa per cui: aggiungiamo e, parafrasando, diciamo “Io speriamo che me la cavo”

Intanto però i Sindaci di tutto il territorio interessato non si accontentano di speranze e protestano fortemente il loro disappunto perché, ad essere cancellati così, proprio non ci stanno per cui, a gran voce, chiedono:

“Rivogliamo il treno che, ogni giorno, porta lavoratori e famiglie a Napoli”

E la loro protesta non è rivolta solo al Presidente EAV, Umberto De Gregorio, ma anche al Governatore De Luca, sempre pronto a difendere la sua creatura.

Creatura che, al solito, si fa sentire unicamente per aggiungere chiacchiere a chiacchiere, promesse a promesse per cui, anche in questo caso richiama alla pazienza e “dice”:

“stiamo per varare un nuovo piano per mille assunzioni nei prossimi cinque anni”

Sarà anche vero ma, al momento, si vede solo la rabbia dei viaggiatori che sale ogni giorno di più contro l’EAV che, ormai quasi quotidianamente, dice di essere al lavoro per risolvere i problemi mentre, in parallelo e di reale, il disastro Circumvesuviana  si appalesa sempre di più riproponendo, ogni giorno, il tagico, solito, conosciutissimo copione di disagi, ritardi, treni in avaria, ed ora anche intere linee cassate.

La domanda è una sola: ma si può andare avanti così?

Noi, francamente, pensiamo proprio di no. E voi?

Dite la vostra e fate sentire anche la vostra voce, la vostra opinione che è quella che vale, dato che a tutti questi signori, De Luca in primis, siamo noi, siete voi tutti, a pagare lo stipendio.

E lo pagate affinché facciano, operino, si diano una smossa… ma che sia concreta e reale, non solo fatta muovendo l’aria con futili e vani promesse (e nemmeno chiedendo scusa), e che il tutto sia a vantaggio dei cittadini dei quali sono dipendenti posti li per risolvere le cose, e non solo per prendersi laute “mesate”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy