22.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

Carabinieri Lombardia, Comando Provinciale di Brescia: controlli COVID

Da leggere

I Carabinieri Lombardia hanno posto particolare attenzione al rispetto delle norme specifiche in materia di contenimento epidemiologico, svolgendo una mirata azione preventiva di controllo del territorio nelle aree del centro storico di maggiore aggregazione giovanile, della cd. “movida”.

Carabinieri Lombardia, Comando Provinciale di Brescia: controlli COVID

Nell’attuale e perdurante situazione di emergenza sanitaria i Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia continuano senza sosta nella loro opera di controllo del territorio, rivolgendo particolare attenzione proprio al rispetto delle norme specifiche in materia di contenimento epidemiologico, svolgendo una mirata azione preventiva di controllo del territorio nelle aree del centro storico di maggiore aggregazione giovanile, della cd. “movida”.

Ogni fine settimana infatti, l’Arma presidia il centro storico continuando ad impiegare numerosi militari in pattuglie appiedate, dinamiche a bordo di autovetture ed anche con il supporto di una Stazione Mobile in Piazza Tebaldo Brusato, fulcro della movida dei giovanissimi.

Nella serata di ieri 13 febbraio è stata riscontrata una grande presenza di giovani, in particolare fino alle 18 ma anche più tardi fino alle 22, che si sono intrattenuti prima ai tavolini dei locali e successivamente per le vie del centro, talvolta anche in violazione delle attuali disposizioni in materia di contenimento epidemiologico. È il caso dei 7 giovani, di età compresa tra i 15 e i 28 anni, sanzionati poiché – nonostante i ripetuti inviti – non indossavano la mascherina per la protezione delle vie aeree.

Due di questi, un 26enne ed un 22enne entrambi provenienti dalla Provincia di Brescia, che all’atto dell’elevazione del verbale si sono rivolti con frasi ed epiteti offensivi nei confronti dei militari operanti, sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di Oltraggio a un Pubblico Ufficiale.

Le sanzioni amministrative applicate, in totale, ammontano a 2.800,00 euro.

Cristina Adriana Botis / Redazione Campania

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy