Bonus idrico il governo a lavoro per ottimizzare le risorse idriche

Bonus idrico; il governo a lavoro per ottimizzare le risorse idriche

In arrivo nuovi fondi per una migliore gestione delle risorse idriche, mentre il governo lavora al bonus idrico per gli italiani

In vigore un nuovo decreto per l’ottimizzazione delle risorse idriche del paese

Nuovo decreto

Lo scorso 27 settembre, il ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani ha firmato un nuovo decreto il cui scopo è migliorare la gestione delle risorse idriche del paese; attraverso nuovi fondi, sarà possibile definire termini e modalità per l’ottenimento del bonus idrico previsto dalla legge n.178 del 30 dicembre 2020.

Il bonus è riconosciuto per un valore di massimo mille euro per ciascun beneficiario, le quali vanno ad ammortizzare le spese effettuate in materia dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020.

Il bonus idrico può essere richiesto una sola volta e per un solo immobile fino al termine dei fondi messi a disposizione per il progetto.

Modalità di richiesta

Ciascun potenziale richiedente deve essere maggiorenne e residente in Italia, nonché in possesso di tutti i diritti del caso.

Tutti i beneficiari possono effettuare richiesta per il bonus idrico registrandosi sull’applicazione “Piattaforma bonus idrico”, accessibile direttamente dal sito del Ministero per la Transizione Ecologica, dopodiché basta attendere l’ottenimento del bonus, la cui erogazione avviene in ordine temporale di richiesta e si conclude con l’esaurimento dei fondi.

Bonus idrico; il governo a lavoro per ottimizzare le risorse idriche/Antonio Cascone/redazione