Altri D.A.C.Ur. emessi a Capo d’Orlando (ME) nei confronti di due giovani

Il Questore di Messina ha emesso altri due D.A.C.Ur. (daspo) nei confronti di un diciannovenne e un ventenne

Il Questore di Messina ha emesso altri due D.A.C.Ur. (daspo) nei confronti di un diciannovenne e un ventenne per gravi disordini ed atti di violenza

Procede l’azione di contrasto adottata dalla Polizia di Stato di Messina a episodi di violenza urbana verificatisi ultimamente a Capo d’Orlando.

Era già accaduto una settimana addietro che il Questore di Messina dovesse emettere dei provvedimenti nei confronti di giovani di Capo d’Orlando tra cui due minorenni “20 Giugno 2021 Tre “Daspo Willy” per un 20enne e due minorenni di Capo d’Orlando”.

Ai quei tre D.A.C.Ur. sono seguiti adesso due ulteriori provvedimenti dello stesso tipo e del medesimo rigore nei confronti di un diciannovenne e di un altro ventenne.

Quanto emerso dal lavoro d’indagine del Commissariato di Capo d’Orlando ha evidenziato il ruolo dei due soggetti riconosciuti quali protagonisti di gravi disordini ed atti di violenza tenutisi lo scorso 12 giugno nel centro cittadino.

La visione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza pubblica, le dichiarazioni rese dalle vittime, nonché le informazioni di alcuni testimoni ne hanno confermato le responsabilità. All’analisi immediata dei fatti è seguita l’istruttoria eseguita dagli uomini della Divisione Anticrimine e accolta dal Questore che ha firmato i provvedimenti.

Il ventenne e il diciannovenne non potranno accedere a tre locali pubblici del centro palatino e non potranno stazionare nelle immediate vicinanze degli stessi nonché della villa comunale sita in quella Piazza Europa rispettivamente per anni due il primo, per mesi 15 il secondo.

l termine Daspo è l’acronimo di “Divieto di Accedere alle manifestazioni Sportive”: esso, in effetti, è stato coniato proprio con riferimento al settore calcistico. Il Daspo è una misura per contrastare la violenza negli stadi e, solo successivamente, è stato esteso anche ad altri ambiti, con l’introduzione, del Daspo urbano e del Daspo per i corrotti.

Lo strumento normativo è stato ulteriormente esteso dopo la drammatica vicenda di “Willy Monteiro Duarte” per rafforzare la sicurezza nei luoghi maggiormente frequentati dai ragazzi e mira a prevenire il ripetersi di tragedie come, appunto, quella accaduta a Colleferro (RM) nel settembre del 2020.

Il nuovo D.A.C.Ur. (Divieto di Accesso a determinate zone del Centro Urbano) viene applicato alle persone alle quali è notificato il divieto di accesso.

Il Questore può anche prescrivere di comparire personalmente una o più volte, negli orari indicati, nell’ufficio o comando di polizia competente in relazione al luogo di residenza dell’obbligato o in quello specificamente indicato. La violazione del divieto è punita con la reclusione da “sei mesi ad un anno” e con la multa da “5.000 a 20.000 euro”.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Due giovani tentano di sottrarsi al controllo antidroga aggredendo i CC, arrestati

 25 GIUGNO 2021

Arrestati ai domiciliari due giovani dai CC di Palermo poiché per sottrarsi al controllo antidroga hanno aggredito i militari

Doppio binario a Taormina e svincolo A/18 Val d’Agrò-Santa Teresa di Riva (ME)

 24 GIUGNO 2021

Aggiudicato l’appalto del doppio binario Fiumefreddo-Taormina/Letojanni. Progettazione esecutiva nel tratto Taormina-Giampilieri

Domiciliari a tre datori di lavoro cinesi per sfruttamento del lavoro ed estorsione

24 GIUGNO 2021

Posti ai domiciliari dai CC di Palermo tre datori di lavoro cinesi, padre, madre e figlio, per sfruttamento ed estorsione…

Ambulante abusivo: sanzione e sequestro di 47 kg di prodotto ittico dato in beneficienza

 24 GIUGNO 2021

La GdF di Termini Imerese (PA) durante dei controlli ha sanzionato un ambulante abusivo di prodotti ittici e sequestrati 47…

Altri illeciti contro il reddito di cittadinanza, individuati 3 indebiti percettori

 24 GIUGNO 2021

La GdF di Carini (PA) ha individuato altri illeciti contro il reddito di cittadinanza in 3 indebiti percettori che avevano…