25.1 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 28, 2022

Juve Stabia – Paganese (4-0). Le pagelle dei gialloblè

Da leggere

Dopo lo scialbo 0-0 di Taranto la Juve Stabia era attesa al Menti per iniziare a chiudere in bellezza questo travagliato campionato e forse il derby con la Paganese non era alla vigilia come quello ideale allo scopo.

E invece, nonostante una coriacea prestazione degli avversari, le Vespe soffrono il minimo sindacale, andando quasi subito in vantaggio e amministrando con pochi pericoli la gara nel corso della quale poi hanno arrotondato in maniera meritata chiudendola con un sonoro poker, vendicando cosi di fatto anche l’amaro risultato dell’andata.

Le pagelle ai calciatori della Juve Stabia al termine del derby con la Paganese

Dini 6,5 : infonde sempre più sicurezza l’estremo difensore della Juve Stabia, salva nel primo tempo su Guadagni a botta sicura e in altre circostanze si disimpegna con disinvoltura.

Tonucci 6,5 : Tiene a bada il diretto avversario Tommasini, morde sovente le caviglie e anticipa sempre su ogni palla alta, poi si supera nel secondo tempo regalando l’assist per il definitivo 4-0

Troest 6,5 : Prova maiuscola del gigante della difesa, controlla bene su Cretella, toglie ogni spazio agli avanti azzurrostellati  e si fa sentire con la sua fisicità.

Juve Stabia - Monterosi Tuscia Calcio Serie C 2021-2022 (50)Caldore 7: Annulla di fatto lo spauracchio Guadagni, controlla in fase difensiva con l’aria di chi sa bene cosa fare, si propone in avanti e oggi ci scappa anche il gol.

Scaccabarozzi 6: Alimenta sulla sua fascia un gioco non sempre continuo, colpa anche in un primo tempo della più determinazione dell’avversario in quel settore del campo, risulta continuo anche nella ripresa fino a che  rimane in campo.

Schiavi 6,5 : Fa da autentico collante tra difesa e attacco, si spende tutto per raccogliere le idee e proporre in avanti facendolo dall’alto della sua visione di gioco e dei buoni piedi che dispone.

Altobelli 6,5 : Dalla prestazione cosi così del primo tempo alla crescita nel secondo tempo, passa da questo la piena sufficienza del centrale stabiese, condita tra l’altro dal lancio sul quale poi nasce il raddoppio della Juve Stabia.

Dell’Orfanello 6: Cerca di sfruttare al massimo la chance che gli regala il mister in questo sentito derby, lui ci mette anima e corpo e alla distanza vince anche il duello con Martorelli proponendosi in più di un’occasione sulla sua fascia di competenza.

Bentivegna 7 : Posizionato nel suo ruolo naturale e con la libertà di esprimere il suo estro il buon Accursio si regala e regala ai pochi intimi del Menti un pomeriggio da incorniciare, condito da una bella doppietta e da una prestazione importante.

Stoppa 6,5 : Oggi non va a segno ma come sempre non mancano i suoi colpi di genio e le veloci proiezioni in avanti, anche se oggi è sembrato un po’ più egoista andando ad interpretare per bene il ruolo di punta centrale ritagliata per lui dal mister.

De Silvestro 6: E’ stato forse quello meno appariscente in questa gara, certo non è mancata la sostanza ma si vede che il non giocare spesso porta a non essere da subito in sintonia con il resto della Juve Stabia, in ogni caso positivo il suo apporto.

Davi’ ( dal 21’ s.t.) 6: Entra è da subito sostanza al centrocampo regalando al reparto quella forza e quella tranquillità che da li a poco porta poi la squadra a segnare gli altri 2 gol della gara.

Juve Stabia Foggia Serie C 2021 2022 45 CECCARELLICeccarelli ( dal 32’ s.t.) 6,5 : Segna un gol di pregevole fattura entrando con lo spirito giusto e facendosi trovare pronto per il finale di gara.

Donati ( dal 32’ s.t.) 6: Anche il ragazzo, che oggi partiva dalla panchina, l’impatto alla gara è  stato positivo, partecipando alle ultime sgroppate in avanti e mantenendo bene il campo.

Della Pietra  (dal 41’ s.t. ) s.v.

Squizzato ( dal 41’ s.t.) s.v.

Mr Novellino 6,5 : Ha mantenuto le promesse della vigilia, faremo una grande partita e vinceremo, ed è capitato proprio questo.

La Juve Stabia parte bene segnando nel primo quarto d’ora, c’è stata un po’ di sofferenza a centrocampo limitatamente al primo tempo e poi invece quando il mister ha cambiato modulo nel secondo si è assistito a tutt’altra gara.

L’idea di non dare punti di riferimento in attacco, di fatto ha rinunciato alla prima punta classica lì davanti, ha mandato un po’ all’aria i piani di Mr. Grassadonia che arrivava già con qualche pedina in meno a questo derby.

Possiamo dire senza temi di smentita, che questo pomeriggio l’esperienza ha vinto sulla gioventù.

il più navigato allenatore ha preparato e letto bene in corsa la partita portandola dalla sua con un colpo ad effetto da vero attaccante quale lui è stato.

A cura di Giovanni Donnarumma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy