EURO 2020: La situazione dei gironi dopo la prima partita

Euro 2020 Gironi
Fonte foto: Pagina Facebook Ufficiale Nazionale Italiana

Con le ultime due gare di ieri sono state giocate tutte le prime giornate dei gironi di qualificazione di questo Euro 2020.

Vediamo la situazione che si è delineata nei diversi gironi.

Girone A

Detto della vittoria dell’Italia contro la Turchia con un netto 3 a 0 si è giocata anche l’altra gara tra il Galles e la Svizzera. La gara giocata a Baku è terminata in parità per 1-1. Le reti tutte nella ripresa di Embolo per gli elvetici, mentre il pareggio gallese è arrivato sugli sviluppi di un calcio da fermo con un colpo di testa di Moore.

Questo risultato permetterà agli azzurri in un’eventuale vittoria sulla Svizzera di qualificare agli ottavi con un giornata di anticipo.

Sorride anche la Turchia che vede le avversarie ad un solo punto di distanza.

Risultati:

Turchia – Italia 0-3  53′ aut. Demiral (I), 66′ Immobile (I), 79′ Insigne (I).

Svizzera – Galles 1-1 49′ Embolo, 74′ Moore

Girone B

Girone caratterizzata da quanto accaduto ad Eriksen vittima di un problema cardiaco che fortunatamente ha avuto un epilogo diverso da quello di Morosini. Il calciatore rianimato in campo è stato trasportato in ospedale dove sono state fatte diverse analisi per stabilire la causa del malore. La gara è stata interrotta per diverse ore ed è proseguita dopo che le notizie sulla salute del calciatore erano rassicuranti ed è terminata con la vittoria a sorpresa dei finnici.

La rete decisiva è stata siglata al 60′ di Pohjanpalo. Da segnalare che al 74′ la Danimarca ha fallito un penalty con Hoejbjberg.

La gara delle 21 disputata a San Pietroburgo ha visto il Belgio strapazzare i padroni di casa della Russia per 3-0. Due le reti di Lukaku ed una di Meunier hanno sigillato una superiorità tecnica della nazionale belga.

Risultati:

Danimarca – Finlandia 0-1 60′ Pohjanpalo

Belgio – Russia 3-0 10′ Lukaku, 34′ Meunier, 88′ Lukaku

Girone C

Nella gara delle 18 a Bucarest l’Austria ha battuto la Macedonia del Nord per 3-1. Dopo il gol del vantaggio degli austriaci con Lainer arrivava il pareggio macedone con l’inossidabile Pandev. Nella ripresa però arrivavano in due gol che decidevano il match con Arnautovic che metteva a segno la rete del 3-1. Curiosità vuole che proprio Pandev ed Arnautovic erano stati compagni di squadra nell’Inter del triplete.

Nella gara delle 21 disputata ad Amsterdam l’Olanda di De Boer si deve impegnare molto per avere la meglio sull’Ucraina di Shevchenko. Primo tempo finito 0-0 con molte occasioni degli Orange. La gara si accendeva nella ripresa con i padroni di casa che andavano sul doppio vantaggio grazie ai gol di Wijnaldum e Weghorst. Quando la partita sembrava decisa nel giro di 4′ minuti arrivava l’uno due dell’Ucraina che raggiungeva il pareggio al 79′ con Yaremchuk. A cinque minuti dalla fine però arrivava il gol di testa di Dumfries che decideva la partita.

Austria – Macedonia del Nord 3-1 18′ Lainer, 28′ Pandev, 78′ Gregoritsch, 89′ Arnautovic

Olanda – Ucraina 3-2 52′ Wijnaldum, 59′ Weghorst, 75′ Yarmolenko, 79′ Yaremchuk, 85′ Dumfries

Girone D

Nella terza giornata di questo campionato europeo, nel girone D, c’è stato il debutto a Wembley dell’Inghilterra che ha regolato la Croazia grazie ad un gol di Sterling nel secondo tempo.

Nella gara delle 15 a Glasgow la Scozia è stata battuta per due reti a zero dalla Repubblica Ceca. Mattatore di giornata l’ex giallorosso Schick autore di una doppietta che ha regalato 3 punti alla sua nazionale. Da segnalare il secondo gol del ceco che batteva con un sinistro da 50 metri il disattento portiere scozzese. Di certo la rete di Shick entrerà in tutti gli highlights della manifestazione e sin da ora si candida per essere una delle reti più belle di Euro 2020.

Risultati:

Inghilterra – Croazia 1-0 57′ Sterling

Scozia – Repubblica Ceca 0-2 42′, 52′ Schick

Girone E

A San Pietroburgo si sono affrontate Polonia e Slovacchia per la prima gara valevole per il girone E. A sorpresa gli slovacchi guidati dall’inossidabile Hamsik si sono imposti per 2-1 al termine di una partita ricca di emozioni. Vantaggio slovacco al 18′ grazie ad un autogol dello sfortunato Szczesny. Al primo minuto della ripresa arrivava il pareggio polacco con Linetty che sembrava far dirigere la partita verso la squadra di Lewandowsky. L’espulsione per doppia ammonizione di Krychowiak però cambiava di nuovo volto alla gara ed arrivava poco dopo il raddoppio slovacco con l’interista Skriniar abile a controllare e girare a rete un cross proveniente da calcio d’angolo.

Nell’altra gara del girone che è stata disputata a Siviglia i padroni di casa della Spagna non riescono a scardinare il fortino difensivo della Svezia messo su dal tecnico scandinavo Andersson. Clamorose occasioni per Morata fallite dal centravanti della Juventus che a metà ripresa è stato sostituito tra i fischi dei tifosi di casa. Svedesi, invece, pericolosi solo con Isak che colpiva un palo nel primo tempo. Almeno 3 interventi miracolosi del portiere svedese Olsen che al 90′ respingeva un colpo di testa da due passi di Gerard Moreno a botta sicura.

Risultati

Polonia – Slovacchia 1-2 18′ Szczesny aut., 46′ Linetty, 69′ Skriniar

Spagna – Svezia 0-0

Girone F

La prima gara del girone F (quello della “morte”) è stata giocata alle ore 18 alla Puskas Arena di Budapest davanti a circa 60mila spettatori. La stessa è stata decisa solo nei minuti finali in favore dei lusitani grazie ad un gol di Guerreiro, che apriva le danze, e poi da Cristiano Ronaldo che metteva a segno una doppietta. L’attaccante della Juventus con questa doppietta diventa il calciatore che ha segnato più reti nella fase finale di un campionato europeo (quota 11), staccando Platini (fermo a quota 9).

La seconda gara giocata alle ore 21 ha visto l’attesissima sfida tra Germania e Francia.  La gara è stata disputata all’Allianz Stadium di Monaco di Baviera ed è finita con la vittoria dei transalpini che secondo il CIES sono i favoriti per la vittoria finale.  

I francesi passavano in vantaggio nella prima frazione di gioco grazie ad una autorete di Hummels goffo a trafiggere il compagno di squadra Neuer con un rinvio errato su cross di Hernandez dalla sinistra. Dopo il vantaggio la Francia ha abbassato il baricentro per proteggere la vittoria riuscendoci anche grazie agli errori di mira di Gnabry, della Germania, che falliva le migliori occasioni per il pareggio.

Risultati:

Ungheria – Portogallo 0-3 84′ Guerreiro, 87′ e 90’+2′ Cristiano Ronaldo

Francia – Germania 1-0 20′ Hummels aut.