I Sarmale: piatto tipico della cucina Romena e Ungherese

I Sarmale sono un piatto tipico della cucina Romena, Ungherese e dell’area Balcanica in genere e possono costituire un buon primo piatto od anche un ottimo piatto unico.#sarmale #romena #ungherese #ricetta #piattounico #piatto #primo

I Sarmale sono un piatto tipico della cucina Romena, Ungherese e dell’area Balcanica in genere e possono costituire un buon primo piatto od anche un ottimo piatto unico.#sarmale #romena #ungherese #ricetta #piattounico #piatto #primo

I Sarmale: piatto tipico della cucina Romena e Ungherese

I Sarmale versione vegetariana e normaleIn pratica sono involtini di foglie di cavolo in salamoia, o foglie di vite scottate in acqua salata nelle quali si racchiuderà o un misto di carne macinata, riso e cipolla leggermente soffritta, oppure un ripieno prettamente vegetariano (soluzione utile anche, ad esempio, per la Quaresima) e possono costituire un primo piatto “diverso”: di entrambe le versioni vi riporto la ricetta.

I Sarmale in versione non vegetariana racchiudono un misto di carne macinata, riso e cipolla leggermente soffritta e generalmente si servono accompagnate dalla panna acida.

IngredientiINGREDIENTI

 

  • Carne di suino (Macinato) 400 g
  • Pancetta affumicata 100 g
  • Cipolla 1
  • Verza 400 g
  • Sale b.
  • Pepe b.
  • Paprika b.
  • Olio 80 ml
  • Passata di pomodoro 200 ml
  • Riso 200 g
  • Dado

Preparazione, cucinaPREPARAZIONE

 

  1. Separiamo le foglie della verza una ad una e le laviamo bene con l’acqua. Quando non riusciamo più a togliere le foglie tritiamo un pò di verza rimasta che poi inseriremo sul fondo della pentola dove cuoceremo i Sarmale.
  2. Mettiamo dell’acqua sul fuoco e quando inizia a bollire inseriamo le foglie di verza 3/4 alla volta per qualche secondo, finché le foglie non diventeranno più morbide. Quando abbiamo finito lasciamo da una parte e le lasciamo raffreddare.
  3. In un pentolino mettiamo la cipolla che abbiamo tritato a soffriggere nell’olio.
  4. In una ciotola mettiamo la carne, il riso, il sale, il pepe, la paprica e la cipolla e mescoliamo bene tutti gli ingredienti.
  5. Prepariamo una pentola nella quale andremo a cuocere le Sarmale mettendo sul fondo la verza che abbiamo tritato in precedenza e se vogliamo anche la pancetta affumicata tagliata a cubetti per dare più gusto.
  6. Prendiamo una foglia di verza e sopra di posizioniamo un po del nostro composto di carne e formiamo un involtino arrotolando la foglia e stringendola bene nel pugno spingiamo anche le estremità verso l’interno. Se le foglie di verza sono molto grandi è possibile tagliarle in due in modo da formare due involtini più piccoli.
  7. Ogni volta che creiamo un involtino lo mettiamo nella nostra pentola iniziando dall’esterno cercando di metterli tutti molto attaccati tra di loro per evitare che si aprano durante la cottura.
  8. Quando avremo inserito tutti gli involtini ricopriamo con acqua abbondante e cuociamo a fuoco basso. Quando inizierà a bollire inseriamo anche il dado Knorr tagliato in pezzettini piccoli.
  9. Far cuocere per circa 30 minuti, aggiungiamo anche il sugo di pomodoro e lasciamo bollire ancora per un 15′.
  10. Trascorso questo intervallo, li mettiamo in forno per 45-50 minuti (nel forno preriscaldato a 200 gradi).

Servire caldo.

I Sarmale vegetariani, sebbene non siano cucinati con carne, possono essere molto più sani e gustosi di quelli che la contengono e generalmente si servono accompagnate dalla panna acida.

IngredientiINGREDIENTI

 

  • 1 crauto (verza) grande: sui 400g
  • 450 g di funghi champignon
  • 1 carota maricel – grattugiata attraverso una grattugia fine
  • 1 fetta piccola di sedano grattugiata
  • 1 cipolla grande tritata finemente
  • 130 g di riso
  • 300 ml di succo di pomodoro
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1-3 foglie di alloro
  • 1 cucchiaino di timo essiccato
  • 1/2 mazzetto di prezzemolo verde tritato finemente
  • Sale q.b.
  • Pepe macinato fresco e grani di pepe q.b.
  • 2 rametti di timo
  • 1 origano in polvere
  • 2-3 cucchiai di olio

Preparazione, cucinaPREPARAZIONE

 

  1. Soffriggi la cipolla tritata finemente in 2-3 cucchiai di olio finché non diventa pastosa.
  2. Quindi metti metà della carota grattugiata e cuoci insieme per un altro minuto.
  3. Aggiungi i funghi tritati finemente e continua a rassodare finché non si ammorbidiscono un pò.
  4. A questo punto unisci il riso ben lavato e scolato, il timo, il sale, il pepe e il prezzemolo tritato finemente. Continua a cuocere per altri 1-2 minuti.
  5. Taglia delle foglie di cavolo cappuccio a julienne e mettile sul fondo della pentola insieme al resto della carota grattugiata e del sedano grattugiato finemente.
  6. Mescola il succo con il concentrato di pomodoro e versa 1/3 della quantità sulla julienne di cavolo cappuccio, quindi inizia a disporre i sarmales con funghi e riso, disponendo per loro rametti di timo e spolverando un po ‘di origano essiccato.
  7. Prendiamo la foglia di cavolo in mano e sistemiamo la composizione di funghi con il riso – circa un cucchiaio – sulla larghezza della foglia, lasciando un 2 cm ad un’estremità e all’altra estremità della foglia, quindi arrotoliamo la foglia e stringendola bene nel pugno spingendo anche le estremità verso l’interno.
  8. Ogni volta che creiamo un involtino lo mettiamo nella nostra pentola iniziando dall’esterno cercando di metterli tutti molto attaccati tra di loro per evitare che si aprano durante la cottura
  9. Quando finiamo di sistemare i sarmales, versiamo il resto del succo di pomodoro, aggiungiamo un’altra fila di cavolo cappuccio julienne e pepe in grani.
  10. Aggiungere l’olio e l’acqua, possibilmente già calda, fino a coprire i sarmales.
  11. Fai bollire per circa 30 minuti a fuoco medio-basso con il coperchio e avendo cura di riempire d’acqua, se necessario.
  12. Trascorso questo intervallo, mettetele in forno per 45-50 minuti (nel forno preriscaldato a 200 gradi).

Se volete creare la “panna acida” che purtroppo è difficile da trovare in Italia potete mischiare i seguenti ingredienti:

  • 125 g yogurt bianco
  • 100 ml panna da cucina

Ed ecco che le nostre Sarmale sono pronte e possiamo servirle con la “panna acida” e del pane.

Buon appetito!

CUCINA / I Sarmale: piatto tipico della cucina Romena e Ungherese / Cristina Adriana Botis

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE