36 C
Castellammare di Stabia
giovedì, Agosto 18, 2022

Spalletti è il nome giusto per il Napoli?

Spalletti è il nome giusto per il Napoli?

 

Il tecnico si legherà agli azzurri a partire dal 1 luglio

L’annuncio tanto atteso è arrivato. Luciano Spalletti sarà il nuovo allenatore del Napoli a partire dal 1 luglio. Una decisione che è giunta dopo aver sondato tanti altri allenatori ma alla fine, credo si possa dire, nella mini lista di ADL forse il nome di Spalletti per riportare in alto il Napoli è quello giusto.

 

La scelta migliore?

Quel che si respira sul tema Spalletti è un’aria mista. La sensazione è una: Spalletti-Napoli, o benissimo o malissimo. Non esistono vie di mezzo. Dal punto di  vista esclusivamente sportivo, Spalletti può veramente fare al caso degli azzurri. I suoi risultati parlano chiaro: terzo e secondo posto con la Roma e due quarti posti con l’Inter. Quindi sul campo, Spalletti ha sempre fatto il suo lavoro e soprattutto ha portato a casa ottimi risultati. Se Napoli vuole ripartire dalla Champions, è stato preso l’allenatore giusto ma come ben si sa, il matrimonio nel calcio non è fatto solo di risultati sportivi.

 

Il progetto tattico ideale

Un altro fattore che gioca a favore dell’allenatore toscano è senza dubbio il modulo dal quale ripartire. Sarà il 4-2-3-1. Si darà dunque continuità all’operato di Gattuso, senza effettuare stravolgimenti. Dopotutto infatti, secondo le ultime, a Spalletti la rosa del Napoli piace già tantissimo. Il che non significa che non si metterà mano sul mercato anzi, ma non sarà fatta rivoluzione. Senza dimenticare che ovviamente prima di acquistare si dovrà procedere con qualche addio e, questa volta, tutti sono sul mercato.

 

Non tutto è perfetto

Spalletti volendo però presenta un difetto. Non allena da tre anni, il che comunque non è mai una buona cosa, e vanta di un carattere un bel po’ particolare.  Ricordiamo su tutti i litigi avuti con Francesco Totti, bandiera della Roma, che lo hanno portato al ritiro. In uno spogliatoio come quello del Napoli, che possano nascere conflitti tra i famosi “caratteri forti” non è del tutto escluso, dopotutto come diceva lui: “Caratteri forti, destini forti; caratteri deboli…destini deboli”.

Vivi Radio

Ultime Notizie

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Da leggere

Cambia Impostazioni della Privacy