Sottili dopo Juve Stabia Bari

Sottili: “Recuperati Tonucci, Cinaglia e Altobelli. Mi aspetto una gara nervosa”

Stefano Sottili, tecnico della Juve Stabia, ha presentato in conferenza il big match Catanzaro-Juve Stabia

Stefano Sottili, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con il Catanzaro valevole per la 15esima giornata del campionato di Lega Pro Girone C in programma domani alle ore 14:30 allo stadio “Ceravolo” di Catanzaro.

Le dichiarazioni di Sottili sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Recuperiamo solo Tonucci degli infortunati mentre Troest ed Esposito non sono disponibili. Recuperiamo anche Cinaglia. Qualche difensore in più quindi ce l’abbiamo per Catanzaro. 

Non è stato un blocco mentale col Monterosi. E’ stato il fatto di non riuscire a concretizzare le occasioni perchè abbiamo avuto il pallino in mano sempre noi e abbiamo creato cinque limpide occasioni gol. Il problema – aggiunge Sottili – è stato non fare i gol ma non è stato un problema mentale. 

Stoppa? Matteo ha avuto una crescita esponenziale anche rispetto alla passata esperienza che abbiamo vissuto insieme a Pistoia. Riesce a dare più continuità di prestazione all’interno della gara mentre prima andava a sprazzi. Lui è presente – continua Sottili – in quasi tutte le occasioni più pericolose di attacco. Stiamo lavorando per fargli fare più gol. Ha margini per poter incidere di più sulle nostre gare e sul nostro campionato. 

Mi aspetto una squadra che voglia fare bottino pieno e che farà di tutto per riuscire a farlo. Sarà una gare nervosa e spigolosa. L’aspetto agonistico non dico sarà determinante ma ci saranno toni accesi. Dobbiamo essere bravi a farci trovare pronti. Non fare il pugile che sta all’angolo a parare i colpi degli avversari ma dovremo cercare di far male. Abbiamo le caratteristiche – continua Sottili – per far male chiunque in questo girone. Dobbiamo essere a bravi a limitare le loro potenzialità. Il Catanzaro ha tante armi da poter sfruttare e tante alternative con cui poter cambiare la gara in corso d’opera. 

Dipenderà tutto dal nostro atteggiamento e dalla prestazione che saremo in grado di fare. La squadra che a detta di tutti poteva contendere il primo posto al Bari farà di tutto per vincere la partita. Sono abituati loro alle pressioni. E’ vero che il Catanzarocontinua Sottili – avrà più pressione ma starà a noi fare di tutto per acuire le loro pressioni. 

C’è grande competizione in questo girone e quindi non è difficile che quando sei meno brillante puoi perdere la partita. Quando capita che non sei al top – continua Sottili – rischi di lasciare punti per strada. La differenza te la fa il riuscire a gestire questi momenti. Il Bari è lì perchè si è sempre ripreso dalle sconfitte precedenti con belle vittorie. 

Altobelli è rientrato in gruppo da qualche giorno e domani sarà convocato. Schiavi ancora non è totalmente libero. Lunedì farà accertamenti per capire che cosa è che gli porta questo fastidio che lo blocca da un punto di vista fisico e psicologico. Altobelli ci sarà mentre Schiavi no. 

I miglioramenti della Juve Stabia sono evidenti. La squadra deve acquisire autostima e leggere i momenti della gara. Sapere quando premere sull’acceleratore quando l’avversario è in difficoltà perchè altrimenti si da la possibilità agli avversari di riprendere fiducia e si rischia di prendere gol come col Monterosi. Abbiamo ancora buoni margini di crescita però. 

Il modulo tattico – conclude Sottili – dipende dai ragazzi che ho a disposizione. Quando avevo pochi centrocampisti era difficile fare il 4-3-3. Però credo che concettualmente il modulo sia quello del 4-2-3-1 cercando di avere sempre il pallino del gioco in mano e riuscire a servire i nostri attaccanti”. 

Ascolta la WebRadio