Giummo Catanzaro
Giummo Catanzaro

Giummo: “Cambiare il tecnico Calabro non avrebbe senso ora per il Catanzaro”

Vittorio Giummo, giornalista di Catanzaro Live Streaming, ci ha parlato del momento del Catanzaro

Vittorio Giummo, giornalista di Catanzaro Live Streaming, è intervenuto nel corso della trasmissione “Juve Stabia Live”.

Le dichiarazioni di Giummo sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Ci sono state tre sconfitte nelle ultime 4 gare ma sono state tutte diverse. Nell’ultima gara per esempio non si meritava di perdere perché c’era un rigore netto dopo il vantaggio della Turris non concesso dal direttore di gara inspiegabilmente.

Cambiare il tecnico Calabro ora non avrebbe senso, siamo vicini al mercato di gennaio e ci potrebbe essere il ritorno di Di Massimo che ha fatto bene lo scorso anno in maglia giallorossa. Forse qualche calciatore – aggiunge Giummo – come Bearzotti non ha reso perchè probabilmente non si è ambientato alla perfezione. Cambiare allenatore in una fase cruciale del campionato non è la scelta giusta.

Il Catanzaro ha fatto un mercato importante ma la creazione della squadra ha incontrato difficoltà. Si è passato dal 3-5-2 al 4-2-3-1. Questo ha fatto sì che si perdessero degli equilibri. Il Catanzaro ha qualità tecniche, non al livello della Ternana dello scorso anno. Qualche giocatore – continua Giummo – è mancato proprio nella sua presenza sia tecnica che di ruolo.

Per ciò che concerne gli ex, Branduani qualche incertezza l’ha denotata. Mi riferisco alle due punizioni col Catania, però contro la Turris ha giocato bene e ha neutralizzato diverse palle gol. Martinelli si sta disimpegnando bene in difesa come Fazio. Bombagi lo abbiamo visto a folate, ha preso due pali, ha giocato buone gare ma non ha tirato fuori il suo potenziale. Calabro conta molto su Bombagi. Carlini resta il punto fermo. Molto legato alla piazza. Sta disputando un ottimo campionato, ultimamente – continua Giummo – Carlini non sta avendo un grande periodo di forma ma resta un punto fermo.

Il Bari non mi da l’impressione che si possa trasformare in lepre come la Ternana dello scorso anno. Calabro è abbastanza metodico, giocherà la squadra migliore contro la Juve Stabia. Ci sarà la conferma dell’undici migliore mentre in Coppa Italia giocheranno le seconde linee. Ha recuperato Rolando che potrebbe essere anche utilizzato. Rientra anche Scognamillo. In mediana ci saranno Welbeck e Verna. In attacco – conclude Giummo – ci saranno Carlini, Bombagi e Cianci”.

Ascolta la WebRadio