29.8 C
Castellammare di Stabia

Sorrento, altra trasferta amara: il Molfetta si impone per 2 a 1

LEGGI ANCHE

Il Sorrento esce sconfitto dal “Paolo Poli” di Molfetta per 2 a 1. Seconda partita consecutiva senza i tre punti per i costieri, dopo la difficile trasferta a Casarano dello scorso weekend. In una gara divertente da vedere, in cui si susseguono tentativi da una parte e dall’altra, i padroni di casa sono stati decisamente più bravi a sfruttare le palle gol create, imponendosi su un Sorrento a tratti troppo disattento. Soprattutto nel primo tempo la squadra di La Scala gioca un buon calcio, dimostrando di avere tutte le capacità per potersi salvare, ma sciupa sotto porta diverse occasioni per andare in rete. Dopo il vantaggio sorrentino siglato da Fusco, il Molfetta riesce con un gol per tempo a imbastire la rimonta, che porta le firme di Strambelli e Diallo, conservando così l’imbattibilità fra le mura casalinghe.

Photo Credit: Sergio Porcelli

LA CRONACA di MOLFETTA-SORRENTO

1° TEMPO

Inizia la contesa e il Sorrento parte subito forte. Al 10′ Vitale impegna il portiere avversario Rollo con un tiro al volo basso e angolato, messo fuori dall’estremo difensore. Ancora protagonista il portiere biancorosso su un tiro potente dalla distanza di Mezavilla, togliendo il pallone dall’angolino. Solo un minuto dopo i rossoneri trovano il meritato vantaggio con Fusco, bravo a depositare in rete di testa il corner battuto da Masullo. Seconda marcatura stagionale per il centrale di difesa ex Monopoli. Il predominio rossonero dura però soltanto un paio di giri di lancette.

L’arbitro ravvisa un fallo in area di Fusco ai danni di Varriale e al 23′ il Molfetta pareggia dal dischetto grazie a Strambelli. Dopo la mezz’ora i biancorossi potrebbero riuscire a passare clamorosamente in vantaggio, ma Triggiani sbaglia a due passi dalla porta sugli sviluppi di un calcio di punizione, centrando in pieno Scarano. La compagine pugliese cresce sempre più e, prima con Strambelli, poi con Varriale, sfiora ancora il raddoppio. Si va all’intervallo sull’1 a 1.

2° TEMPO

Il secondo tempo si apre con un’occasione per il Sorrento. Dopo tre minuti Mancino raccoglie un pallone di controbalzo e tenta la conclusione col destro, ma il pallone viene deviato e carambola alto sulla traversa. Al 61′ Strambelli, il più pericoloso dei suoi, è impreciso da calcio di punizione e manca totalmente lo specchio della porta. Le squadre si affrontano compatte mentre si avvicendano i primi cambi su entrambe le panchine, ma il risultato non cambia. I rossoneri si muovono bene in campo e sembrano mostrare un’identità di gioco che prima mancava.

All’80’ arriva però la beffa per i ragazzi di La Scala. Strambelli batte rapidamente una punizione sull’out di sinistra passando palla a Diallo, che sorprende totalmente la retroguardia dei costieri e tutto solo infila Scarano sul primo palo completando la rimonta. La reazione degli ospiti stenta ad arrivare, e in pieno recupero Triggiani sfiora il tris molfettese con un tiro a giro che si stampa sulla traversa. Termina così l’incontro con una vittoria che continua a far sognare il Molfetta, non troppo distante in classifica dalla zona play off.

Dalla partita giocata dal Sorrento arrivano segnali incoraggianti, ma i limiti dei rossoneri sono ancora una volta decisivi. Mister La Scala dovrà essere bravo a infondere nei suoi la cattiveria agonistica necessaria per riuscire a raggiungere l’obiettivo salvezza. Già mercoledì i costieri avranno la possibilità di riscattarsi nel recupero casalingo contro il Gravina.

TABELLINO

MOLFETTA – SORRENTO 2-1 (21’ Fusco (S), 23’ Strambelli rig. (M); 80’ Diallò (M)
MOLFETTA (4-4-2): Rollo; Cianciaruso, Pinto, Di Bari, Diallo; Varriale, Fucci, Rafetraniana, Triggiani; Strambelli (90’ Conteh), Acosta (79′ Ventura). A disp: Tucci, Forte, Frappampina, Caprioli, Afri, Massarelli, Lacarra. Allen: Renato Bartoli
SORRENTO (4-4-2): Scarano; Cesarano (87′ Camara), Cacace, Fusco, Masullo; La Monica, Mezavilla, Vitale (87′ Basile); Procida (87′ Gargiulo), Liccardi, Mancino (32’ Cassata). A disp: Orazzo, Terminiello, Langella, Giordano, Maranzino. Allen: Pino La Scala
Arbitro: Giuseppe Lascaro di Matera
Assistenti: Mattia Roperto (Lamezia Terme) – Nyroy Emilio Gookooluk (Civitavecchia)
Ammoniti: Cesarano, Masullo, Procida (S); 10’ Triggiani, Strambelli, Acosta (M)
Angoli: 2-8
Recuperi: 2’pt e 5’s

Sfollati per il bradisismo: Lettera a Mattarella da Napoli – “Situazione inaccettabile per un Paese civile”. Nuovo sciame sismico nei Campi Flegrei all’alba

Campi Flegrei, nuovo sciame sismico all'alba. Sfollati scrivono a Mattarella: "Situazione inaccettabile, servono interventi urgenti".
Pubblicita

Ti potrebbe interessare