Samuele Romeo: Il Martina Franca è una buona squadra, ma noi non siamo da meno (VIDEO)

Nella consueta conferenza stampa infrasettimanale, si è concesso ai nostri microfoni per commentare il derby di Caserta e presentare il match con il Martina, Samuele Romeo.

Ecco le dichiarazioni del difensore palermitano:

“A Caserta abbiamo disputato un gran primo tempo, salvo poi abbassarci e regalare 15 minuti nel secondo tempo come ci sta capitando spesso. Meno male siamo stati bravi a pareggiare con Diop e abbiamo addirittura sfiorato la vittoria prima con Diop e poi con il mio colpo di testa finito fuori.

Il pari al Pinto è una piccola vittoria per noi e deve spronarci a conquistare a tutti i costi i 3 punti nella gara contro il Martina Franca sabato sera.

Abbiamo dimostrato di essere una buona squadra e possiamo salvarci senza alcun problema.

L’esonero di Ciullo all’andata?

Ciullo era un gran lavoratore, anche se con lui praticamente non giocavo. All’andata fu una brutta sconfitta e da quel momento qualcosa è cambiato.

Con Zavettieri sto giocando di più e sto dando il mio contributo, penso ci sia bisogno di tutti per salvarci.

Il Martina?

Non dobbiamo sottovalutare la posizione in classifica, sono una buona squadra ma noi in casa dobbiamo vincerle tutte perche vogliamo salvarci.

I tifosi?

Ci sono stati molto vicini a Caserta, chiedo loro di  aiutarci anche in casa nonostante la classifica sia brutta, ci dispiace tanto della situazione in classifica ma ci tireremo fuori anche grazie al loro fondamentale supporto.”

 

YouTube video

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Mondiale calcio 2022 olandavsqatar per il girone A

Mondiale calcio 2022 l’Olanda sfida il Qatar per garantirsi il passaggio del turno, mentre i qatarioti devono provare a salvare la faccia

Dopo 45 anni si ritrovano studenti ITIS di Castellammare

Dopo quarantacinque anni si sono ritrovati gli studenti di una classe dell'ITIS allora denominato Marconi di Castellamare