36 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

lunedì, Giugno 27, 2022

Rubino: “Eusepi ha dimostrato rabbia e voglia di sposare la Juve Stabia”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Raffaele Rubino, direttore sportivo della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa due giorni dopo la chiusura della sessione di mercato estiva.

Le dichiarazioni di Rubino sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Credo sia stato fatto un gran bel lavoro, per cui ringrazio la proprietà e l’avvocato Todaro. Abbiamo raggiunto un giusto mix tra giovani di prospettiva e elementi che già sono in grado di fare la differenza nella categoria.

Sappiamo che abbiamo ancora alcuni posti over disponibili ma non sempre prendere svincolati è una cosa buona. Sicuramente siamo attenti ad eventuali opportunità ma per mia abitudine una casella vuota tendo a mantenerla in caso di necessità varie.

Tutte le operazioni sono state importanti ed alcuni acquisti ce li invidiano in molte piazze. Ovviamente la trattativa più difficile è stata quella per Eusepi perché parliamo di un calciatore di spessore ed inoltre non sempre i calciatori importanti sono disposti a rimettersi in gioco in una piazza bella ma intensa come Castellammare.

Umberto ha dimostrato subito rabbia e voglia di sposare la Juve Stabia. Il mercato è sempre complesso, avevamo tanti obiettivi ma era parecchia anche la concorrenza quindi siamo soddisfatti di quanto fatto.

Eusepi ad esempio lo seguivano da due mesi, anche se poi il suo arrivo è stato formalizzato sul finale di mercato. Ardemagni? Avevamo tanti nome di attaccanti sul taccuino quindi ho avuto contatti con vari calciatori.

Abbiamo quattro portieri in rosa perché nel momento di difficoltà per questioni covid abbiamo scelto di arricchire il reparto con Pozzer, operando in prospettiva con un giovane di valore e che viene da un grandissimo club come l’Inter”.

a cura della Redazione Sportiva.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy