Domenica quasi salva
Domenica quasi salva

Previsioni Meteo: Domenica quasi salva sul fronte meteorologico. Poi…

Previsioni Meteo: Domenica quasi salva sul fronte meteorologico, con temperature in aumento, ma in un contesto meteorologico non totalmente tranquillo. Non solo calore in aumento, ma anche possibili rovesci su alcune zone. Le previsioni

Ci siamo, è in arrivo la prima ondata di caldo: le temperature subiranno infatti una decisa impennata di stampo praticamente estivo con valori che potranno superare la soglia dei 30°C su molte regioni e città del nostro Paese.

In questi giorni infatti l’alta pressione di matrice africana riuscirà a fare breccia nel cuore dell’area mediterranea dopo una lunga assenza che ha caratterizzato gran parte di questa agitata stagione dei fiori. Siamo di fronte a quello che possiamo considerare come il primo vero tentativo del caldo di avvolgere il nostro Paese, vediamo quali saranno allora le regioni e le città dove nei prossimi giorni i termometri saliranno maggiormente.

Sarà soprattutto tra le giornate di oggi, domenica 23, e lunedì 24 che si avvertiranno gli effetti del redivivo anticiclone africano.

La colonnina di mercurio potrà salire ben oltre i 30°C su molte regioni del Sud ed in località come Bari, Napoli, Palermo, Catanzaro e Potenza. Su alcuni tratti più interni della Puglia , della Calabria e della Sicilia potrebbero addirittura toccarsi valori fino a 33/34°C.

Pure al Centro i termometri saliranno in forma evidente, in particolare lunedì 24, quando si potranno raggiungere i primi 28/29°C della stagione su parecchie aree del Lazio, compresa Roma. Solo qualche grado in meno sulla Toscana, a causa di una più marcata presenza di nubi.

Nonostante valori non ancora estivi, qualche punticino lo guadagnerà anche il Nord: la giornata più calda sarà quella di domenica 23 maggio con punte di 26-27°C in Emilia Romagna come a Bologna e Ferrara, mentre sul resto delle regioni settentrionali assisteremo ad un aumento più contenuto, in quanto il meteo farà maggiormente i capricci, come pure nella giornata di lunedì.

In seguito questo primo sbuffo d’aria calda inizierà ad attenuarsi già tra martedì 25 e mercoledì 26 della prossima settimana lasciandoci in un contesto termico più o meno prossimo alla media stagionale.

Intanto ci aspetta una domenica quasi salva sul fronte meteorologico, caratterizzata da temperature in aumento, ma da un contesto meteorologico non totalmente tranquillo.

Un redivivo anticiclone nord africano già da alcuni giorni cerca di farsi largo sul bacino del Mediterraneo, ma come spesso è avvenuto in questa capricciosa Primavera deve fare i conti con un flusso instabile proveniente dal vicino Atlantico ancora molto attivo e in grado di disturbare parzialmente il quadro meteorologico su alcuni angoli del Paese.

Se da un lato dunque assisteremo ad un aumento del calore, specie al CentroSud, dall’altro continueremo ad avere una costante ingerenza di nubi capaci di provocare anche qualche improvviso rovescio sulle regioni settentrionali.

Cerchiamo allora di capire più nel dettaglio dove servirà un ombrello e dove godremo invece di un contesto atmosferico praticamente estivo.

Le nubi più dense le troveremo sicuramente su molti tratti del Nordest, sulla Liguria, ma anche su gran parte delle regioni del Centro. Tuttavia il rischio di qualche rovescio sarà concentrato prevalentemente sui rilievi alpini e prealpini più orientali e dunque su quelli del Triveneto. Su queste aree alcuni fenomeni, segnatamente nelle ore centrali del giorno e fino al pomeriggio inoltrato, potranno temporaneamente spingersi anche verso le rispettive zone pianeggianti.

Al Centro e sulla Sardegna invece, avremo una nuvolosità a tratti diffusa, soprattutto lungo i litorali tirrenici, ma il rischio di pioggia si manterrà decisamente più basso.

Nonostante questa maggior incertezza sul fronte meteorologico, i termometri riusciranno comunque a salire di qualche grado in particolare sui comparti centrali e sull’Emilia Romagna.

Ci sarà poi un angolo d’Italia dove l’atmosfera assumerà caratteristiche addirittura estive. Ci riferiamo alle regioni del Mezzogiorno dove l’anticiclone africano farà sentire la sua maggior ingerenza contribuendo così a mantenere un contesto meteorologico più stabile, soleggiato, ma soprattutto molto più caldo con temperature massime che saliranno fino a superare la soglia dei 30°C su molte regioni.

Da segnalare infine che dalla serata le nubi tenderanno a farsi ulteriormente più minacciose sulle regioni tirreniche del Centro e sulla Sardegna, per la parte più avanzata di una perturbazione che ci proietterà verso un inizio di settimana assai capriccioso per molte aree del Centro e del Nord.

Ma di questo ve ne daremo maggiori dettagli nei prossimi aggiornamenti.

Previsioni Meteo: Domenica quasi salva sul fronte meteorologico. Poi… / Cristina Adriana Botis / Redazione Campania / Redazione

Ascolta la WebRadio