Potenza: 21 indagati per corruzione e riciclaggio, 6 misure cautelari

Potenza 21 indagati per corruzione e riciclaggio, 6 misure cautelari

La Procura Distrettuale della Repubblica Presso il Tribunale di Potenza ha dato incarico alla GdF di Brindisi di eseguire 5 misure cautelari.

Potenza: 21 indagati per corruzione e riciclaggio, 6 misure cautelari

Nella mattinata odierna la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Potenza dopo aver coordinato e diretto complesse investigazioni a carico di 21 indagati delegando il Nucleo PEF della Guardia di Finanza di Brindisi e la Sezione di P.G. di questo Ufficio – Aliquota Polizia locale – ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale nei confronti di:

a. GALIANO Gianmarco; Giudice civile presso la Sezione Contenzioso del Tribunale di Brindisi;

b. PEPE MILIZIA Oreste commercialista in Francavilla Fontana (BR);

c. BIANCO Massimo amministratore di Soavegel, con sede a Francavilla Fontana (BR), operante nel settore della produzione e vendita all’ingrosso di prodotti alimentari;

d. FORMOSI Annalisa, Presidentedell’Ordine degli Ingegneri di Brindisi;

e. SPINA Federica, avvocato;

f. BIANCO Francesco, avvocato.

Gli indagati sono stati ritenuti dal Giudice per le Indagini Preliminari di Potenza, a vario titolo, gravemente indiziati dei delitti di cui agli artt. 629 (estorsione) — 319 ter (corruzione passiva in atti giudiziari) — 321 (corruzione attiva) — 416 (associazione per delinquere) — 648 bis (riciclaggio) — 648 terl (auto-riciclaggio) c.p. e artt. 2 e 8 del D. Lg. 74/2000 (emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti). Gli accertamenti coordinati da questa Procura, evidenziavano come il citato giudice avesse abusato delle sue funzioni giudiziarie svolte presso il Tribunale Civile di Brindisi – facendone in alcuni casi moneta di scambio o strumento di indebita pressione — coinvolgendo, in parte delle sue illecite attività, imprenditori e liberi professionisti che ricevevano nomine e incarichi disposti dal medesimo Giudice nell’esercizio delle sue funzioni presso il Tribunale di Brindisi quale Giudice civile o fallimentare.

Redazione Cristina Adriana Botis

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.