Palestra aperta, sanzionato titolare e cliente. Illecito uso di un imprenditore del fondo di garanzia

La GdF di Caltanissetta ha sanzionato una palestra aperta nonostante le misure anti-covid. Ha anche deferito un imprenditore per malversazione.

Negli ultimi giorni di “zona rossa” in Sicilia, in linea con le direttive della locale Autorità di Governo e in concorso con le altre Forze di Polizia, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caltanissetta hanno intensificato i controlli mirati a verificare l’osservanza degli obblighi volti al contenimento dell’epidemia da COVID-19.

In tale ambito, con particolare riguardo ai controlli finalizzati al rispetto delle disposizioni riguardanti gli spostamenti e le aperture delle attività, i finanzieri del Gruppo di Caltanissetta sono intervenuti all’interno di una palestra del capoluogo nisseno che, malgrado i divieti imposti, era aperta al pubblico, trovandovi un cliente intento a svolgere attività sportiva, unitamente al titolare.

Le Fiamme Gialle hanno pertanto contestato ad entrambi, per i diversi profili, un verbale di accertamento che prevede una sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro. Il responsabile della palestra è stato inoltre segnalato al Prefetto di Caltanissetta per l’adozione del provvedimento di competenza in ordine alla sospensione dell’attività da 5 a 30 giorni.

Particolare attenzione è poi dedicata a ricercare e contrastare eventuali illeciti correlati con i provvedimenti del Governo destinati a sostenere le imprese. Al riguardo, i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caltanissetta hanno intensificato i controlli nei confronti delle aziende e dei professionisti che hanno beneficiato dell’erogazione di finanziamenti garantiti dallo Stato e previsti come misura di sostegno per le imprese che hanno subito delle perdite a causa dell’emergenza sanitaria in atto.

Nell’ambito di tali controlli, le Fiamme Gialle nissene hanno individuato un imprenditore che ha fatto indebito ricorso al Fondo di Garanzia, avendo destinato parte dei 25 mila euro ricevuti non alle finalità previste ma utilizzandoli per altri scopi, anche a favore di un’altra ditta di cui è titolare e che non è stata interessata dalle medesime restrizioni imposte all’azienda per la quale è stato richiesto e ottenuto il finanziamento.

Il soggetto è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente per il reato di malversazione a danno dello Stato.

In detto contesto, la Guardia di Finanza di Caltanissetta continuerà, nel quadro delle direttive emanate dell’Autorità di Vertice del Corpo e sulla base dei protocolli d’intesa sottoscritti a livello centrale finalizzati allo scambio di dati ed informazioni, ad intensificare la propria azione di controllo a contrasto di tutti gli illeciti correlati con l’emergenza sanitaria in atto.

Adduso Sebastiano

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Adriano Pistilli: “Fanghi di Ischia? In discarica in Romania e’ la miglior soluzione”

Sulla disgrazia che ha colpito Ischia l’unica certezza che abbiamo avuto fin dal primo momento è stata la necessità di smaltire i fanghi dell’alluvione...