27.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Luglio 5, 2022

Napoli, caos alla metro: migliaia di utenti, spesso, lasciati a piedi

Da leggere

Redazionehttps://vivicentro.it
Siamo la redazione. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!
Napoli, caos alla metro. Dossier choc dell’Anm sul funzionamento della Linea 1: migliaia di utenti lasciati spesso a piedi

Napoli, continua a far parlare di se la metro Linea 1. Negli ultimi 4 mesi, il metrò ha registrato 16 giornate di stop e disservizi per un totale di 46 ore di sospensione del servizio: oltre 27 ore di interruzione dell’intera rete e 19 ore di sospensione della tratta Dante-Garibaldi. Nel periodo che va dal primo ottobre 2017 al 31 gennaio 2018, insomma, il metrò si è fermato quasi una volta a settimana. Guasti a raffica, mancanza di energia elettrica nelle stazioni, mancanza di treni, malori di macchinisti e passeggeri, occupazioni dei binari, scioperi e manifestazioni i motivi principali dell’esercizio a singhiozzo.
Attraverso il report è stato evidenziato che se si escludono gli scioperi dei lavoratori dell’Anm e le proteste di quelli dell’indotto, che hanno tenuto in scacco per oltre 20 ore la mobilità su ferro, il blocco più lungo sull’intera tratta risulta avvenuto il 29 gennaio, per un guasto alla rete durato due ore e mezza. Ma è a dicembre, in realtà, che tutti ha inizio, che si comincia ad avvertire con forza il problema della mancanza di treni.  Un ritorno indietro di 4 anni. Da allora e fino alla fine di gennaio, si contano 6 stop di questo tipo, per un totale di 17 ore di blocco. Il più lungo risale al 23 gennaio, quando la tratta Dante-Garibaldi viene sospesa per oltre 4 ore e mezza.

Il problema principale resta quello di un parco mezzi vecchio e malandato. I treni risalgono agli anni ‘90. Ogni convoglio è composto da 4 Unità di trazione, ma delle 46 unità di trazione sono in esercizio meno della metà. Cinque sono fuori servizio per mancanza di pezzi di ricambio. Altre 8 sono in attesa di revisione, perché hanno superato il chilometraggio. Una è vandalizzata. Altre sono in attesa del collaudo ministeriale. Insomma, un vero e proprio disastro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy