24.4 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 21, 2022

Juve Stabia, col Monterosi appagamento mentale o scelte sbagliate di Novellino? – La Bastonatura

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Juve Stabia, la brutta sconfitta col Monterosi per 3-0, forse addirittura la più brutta dell’intero campionato delle Vespe, sembra avere due concause. Da un lato le scelte sbagliate di formazione di Novellino che ha riproposto negli ultimi 4 turni sempre la stessa formazione.

Dall’altro lato un approccio sbagliato della squadra dovuto ad un certo appagamento mentale dopo le due vittorie con Messina e Turris e la buona gara, nonostante la sconfitta, disputata a Bari contro la capolista.

LE CAUSE DEL TONFO DELLA JUVE STABIA A VITERBO CONTRO IL MONTEROSI.

Mister Novellino ha insistito troppo nel riproporre gli stessi uomini per 4 volte consecutive e in particolare modo nell’ultima settimana quando si sono disputate 3 gare giocando in pratica ogni 3 giorni.

E se questo fatto può andare bene per i più giovani della squadra, sicuramente non è il massimo per alcuni elementi come Magnus Troest, non a caso uno dei peggiori se non il peggiore in assoluto a Viterbo, per il quale la carta d’identità non è più un alleato e che ha bisogno più degli altri di tirare il fiato ogni tanto.

Ma le scelte di Novellino che ha insistito troppo sugli stessi uomini nelle ultime 4 gare non possono essere l’unica causa della bruttissima figura di Viterbo contro il Monterosi.

Sicuramente è stato sbagliato l’approccio mentale della Juve Stabia alla gara con un primo tempo davvero pessimo che è certamente da annoverare come quello più brutto da inizio campionato. E’ quasi come se la squadra, dopo le due belle vittorie contro Messina e Turris e la sconfitta di Bari arrivata peraltro dopo una gara molto ben giocata dalla Juve Stabia, si fosse sentita appagata con una quota salvezza ormai quasi virtualmente raggiunta e abbia sia pure inconsciamente tirato un pò i remi in barca a Viterbo.

JUVE STABIA, COME APPROCCIARE LA PARTE FINALE DEL CAMPIONATO?

Ma se la causa principale della figuraccia in terra laziale è stata l’appagamento mentale del collettivo, farà bene mister Novellino a farsi sentire e a fare ricaricare in fretta le batterie dei propri uomini perchè alle porte c’è un Catanzaro che è una delle big di questo campionato e che, dopo i massicci investimenti del presidente Noto fatti sia in estate che a gennaio, si candida come una delle principali favorite nella lotteria playoff che si svilupperà a fine campionato. Catanzaro, che giova ricordarlo, con soli 23 gol subiti è la migliore difesa le campionato di Lega Pro Girone C.

Un modo per tenere alta la concentrazione del gruppo potrebbe essere quella di fare più affidamento su giovani da lanciare in questa parte finale del torneo anche per dare un senso a queste 5 giornate finali in cui peraltro la Juve Stabia dovrà necessariamente conquistare qualche altro punto per centrare matematicamente la salvezza e per dare anche un occhio a cosa accade intorno al nono/decimo posto.

Le Vespe infatti potrebbero inserirsi per la conquista di un posto nei playoff che è sempre un obiettivo prestigioso anche in prospettiva della prossima riforma dei campionati in cui potrebbe essere importante essersi piazzati costantemente nel giro degli ultimi quasi sempre in zona playoff.

Insomma il campionato va onorato nel migliore dei modi da parte delle Vespe. Anche perchè avversari come Catanzaro, Paganese e Virtus Francavilla (in casa) e Taranto e Potenza (fuori casa) non sembrano morbidissimi e si tratta di squadre che, per un motivo o per l’altro, hanno ancora qualcosa di importante da chiedere a questo campionato in termini di classifica.

Così come hanno ancora qualcosa da chiedere a questo campionato le Vespe dopo la brutta figura di Viterbo. E farlo contro la big Catanzaro sarebbe il top.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy