Juve Stabia – Benevento le pagelle dei gialloblè al termine del derby

Al termine del derby tra la Juve Stabia e il Benevento finito in parità, abbiamo valutato le prestazioni delle Vespe, il migliore? Sicuramente il fattore “C” del centrocampo: la coppia Calò – Calvano.

Questi sono i voti ai protagonisti della Juve Stabia:

Russo voto 6,5
Il neo dottore è attento e preciso in molte uscite, non proprio tutte, ma soprattutto sulle conclusioni molto pericolose di Coda e Sau. Sul goal può poco o nulla, sbaglia sicuramente tutta la difesa a non seguire l’autore del pareggio, forse ci poteva stare l’uscita ma non era facile anticipare gli avanti sanniti.

Vitiello voto 6,5
Sembra rivitalizzato dalla sfida alla capolista, cerca spesso l’anticipo e riesce di sovente a sovrapporre e a dare una mano a Melara nel primo tempo e Canotto nella ripresa.

Troest voto 6
Lui e Tonucci, ma anche i terzini devono sicuramente migliorare sulle verticalizzazioni e spesso si fanno prendere alle spalle dai tagli profondi degli avanti avversari. Bene sui palloni alti, si fa sentire sui contrasti per evitare giocate facili degli avanti di Pippo Inzaghi. Avrebbe meritato un mezzo voto in più ma insieme a Tonucci sbaglia nella marcatura a zona su Coda autore del pareggio sannita.

Tonucci voto 6
Un gladiatore nell’arena del Menti dove è chiaro che quando da dietro esce palla al piede e in anticipo sembra dominare l’avversario diretto. Dalla sua parte la strada per gli avversari sembra impervia e impossibile da percorrere. Stesso discorso fatto per Troest, meriterebbe mezzo voto in più se non fosse che Coda al momento del pareggio sia da solo in area.

Germoni voto 6,5
Fa alcuni anticipi di pura grinta, volontà e tempismo che gli valgono quasi il ruolo di migliore in campo. Riesce, in alcune occasioni, anche a fare bene in fase difensiva ma non sempre è preciso e in alcuni casi è troppo “leggero” nelle giocate. Prova migliore delle precedenti.

Calò voto 7
Il goal è un capolavoro balistico che non è semplice vedere sui campi di calcio. Il suo piede è importante e anche le avversarie della Juve Stabia se ne stanno accorgendo come era già successo per il Genoa che in estate lo ha messo sotto contratto.

Calvano voto 7
Il migliore in campo, sempre pronto su ogni pallone a lottare, corre per tre, ad un certo punto i Viola e Hetemaj avranno pensato che aveva un gemello in campo che correva con lui, ma il realtà era sempre lui a contrastare chiunque e anche a gestire i tempi di ripartenza dell’azione stabiese.

Dal 32’ st Di Gennaro voto 6
Non riesce ad incidere ma sembra in palla e in due occasioni pesca o provare a trovare gli attaccanti con giocate geniali, come il passaggio “no look” per Elia, che non intuisce l’ottima giocata dell’ex Salernitana e Lazio, oppure quando trova Rossi con un passaggio con il mirino a 50 metri, certo è che deve mettersi a posto fisicamente per poter essere ancor più utile

Melara voto 6
Difficile vederlo “sgasare” come fa Canotto, ma quando lui è in campo la Juve Stabia sembra più equilibrata e soffre poco le giocate sannite sugli esterni perché riesce a dare una mano a Vitiello in fase difensiva. Peccato la gamba non sia più quella di un tempo.

Dal 14’ st Elia voto 5,5
Fa una grande giocata quando anticipando Caldirola con tempismo e voglia, lo porta alla seconda ammonizione. Sembra il preludio ad una prestazione da top player della categoria, ma invece la sua partita è quasi tutta li, almeno in fase offensiva, ti aspetti il suo strappo da un momento all’altro ma invece è sempre e solo Canotto il pericolo per gli avversari. Appena sarà più incisivo in questa categoria la Juve Stabia potrà prendersi ulteriori soddisfazioni.

Mallamo voto 5,5
Difficile capire come mai sia così involuto rispetto ai primi mesi in campo, di certo prendere ancora una volta ammonizion fa capire come debba ancora prendere i tempi giusti nel calcio professionistico.

Rossi senza voto
Poco il tempo per giudicarlo, arrivano pochi palloni davanti, ma sembra essere pronto per dare anche il suo contributo perché ci mette tanta voglia, ma tecnicamente è difficile capire se possa reggere in questa categoria.

Canotto voto 6,5
Il giocatore più pericoloso degli attaccanti della Juve Stabia, non si ferma mai, mette sempre in difficoltà il suo diretto avversario, peccato che nel finale non conclude bene un contropiede che poteva valere i tre punti.

Cisse voto 6
I suoi problemi ad entrare in condizione sono abbastanza chiari, non sembra metterci la stessa voglia degli altri anche se prova a metterci il suo e ad essere presente nelle ripartenze stabiesi. Ma non sembra in grande condizione a causa della pubalgia. Nonostante il grave lutto che lo ha colpito in settimana con la perdita della sorella, vuole essere in campo per dare una mano alla Juve Stabia. Il suo attaccamento alla maglia e la sua professionalità sono da premiare.

Caserta voto 6,5
Mette in scacco la capolista e Inzaghi per almeno 55’, poi quel goal da calcio piazzato sembra scalfire un po’ il suo piano partita, studiando un 4-1-4-1 per la sua Juve Stabia che sorprende abbastanza gli avversari, con Calvano davanti alla difesa, Calò e Mallamo davanti da interni, Melara e Canotto da esterni per provare a non far sentire solo Cissè. La riprova non l’abbiamo, ma con Forte e Carlini disponibili, questa partita finisce diversamente.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Juve Stabia-Crotone 1-2, Rileggi LIVE

Juve Stabia-Crotone, segui il live testuale del match dallo stadio "Romeo Menti" di Castellammare di Stabia
[do_widget "HTML personalizzato"]