27.1 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

lunedì, Agosto 8, 2022

Iniziato ieri sera lo sbarco di 437 migranti. Un milione e mezzo a 9 comuni siciliani per l’accoglienza

Da leggere

INIZIATO IERI SERA LO SBARCO DEI 437 MIGRANTI A BORDO DELLA SEA WATCH 3

Stamani è iniziato in Sicilia al porto di Pozzallo, comune della provincia di Ragusa, che erano a stati salvati in mare dalla Sea Watch 3, nave battente bandiera dei Paesi Bassi, gestita dall’organizzazione non governativa tedesca Sea-Watch con sede a Berlino.

Dopo giorni di attesa in cui l’imbarcazione della sopra citata Ong si trova in mare aperto, dalla vigilia di Natale avendo effettuato 5 salvataggi di altrettante barche di migranti in balia del mare, le autorità italiane hanno assegnato il posto di Pozzallo per lo sbarco. Al team Sea Watch 3 risultavano a bordo 167 minorenni non accompagnati tra gli 8 e i 17 anni e 14 neonati con meno di un anno cui il più piccolo con 2 sole settimane, mentre la Sanità marittima durante i controlli odierni avrebbe individuato poco più di una settantina di minori. Alcuni dei migranti soccorsi sono in mare da più di 7 giorni, diversi presentano ustioni da carburante.

A lasciare per primi la nave sono stati donne incinte e fragili condotti per accertamenti negli ospedali di Modica, Ragusa e Vittoria. Tutti prima di sbarcare sono stati sottoposti ai tamponi risultati negativi. Durante la notte 23 infatti persone erano state fatte scendere dalla nave per controlli medici urgenti (18 effettivi oltre ai bimbi figli delle donne che necessitavano di visite approfondite), 11 sono state poi fatte risalire a bordo della Sea Watch 3 intorno alle 3.30.

La notte a bordo della nave è stata tranquilla. I migranti ieri sera hanno ricevuto dalla Prefettura di Ragusa un pasto caldo e quanto richiesto per loro dall’equipaggio della nave. I migranti arrivano da vari Paesi africani, mentre nessuno proviene da Bangladesh, Pakistan e Siria.

La Prefettura ha nel frattempo predisposto i servizi di trasferimento dei minori non accompagnati verso Caltanissetta, dove sono disponibili 70 posti, ed Agrigento, dove i posti sono 80. I primi gruppi di minori sono scesi dalla nave e sono stati sottoposti dall’Asp di Ragusa al tampone anti-Covid. Nessun caso positivo risulta al momento.

Intanto oggi c’è stato il primo sbarco del 2022. A Lampedusa sono arrivati 26 migranti.

UN MILIONE E MEZZO PER 9 COMUNI SICILIANI IMPEGNATI NELL’ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI

Un emendamento, inserito e approvato nella legge di bilancio 2022, prevede l’assegnazione di un milione e mezzo di euro in favore di nove comuni siciliani impegnati nell’accoglienza dei migranti.

Ne ha dato notizia in un comunicato il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna “È stato approvato un emendamento del senatore Pietro Lorefice del M5S a favore dei comuni siciliani impegnati a sostenere i flussi migratori”.

“Si tratta di un piccolo segnale di attenzione nei confronti di quelle realtà siciliane – evidenzia il sindaco Ammatuna – che per nome e per conto dell’Italia e dell’Europa affrontano un fenomeno che ha dimensioni planetarie e che quindi necessitano di una maggior sostegno regionale, nazionale ed europeo”.

I comuni interessati saranno Augusta, Caltanissetta, Lampedusa-Linosa, Messina, Porto Empedocle, Pozzallo e Siculiana, mentre nel trapanese, saranno due: Trapani e Pantelleria.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy