Friuli Studio 100 Taranto
Friuli Studio 100 Taranto

Friuli: “La coppia Montervino-Laterza è l’asse portante del Taranto”

Francesco Friuli, giornalista di Studio 100 Taranto, ha presentato il match di campionato Juve Stabia-Taranto

Francesco Friuli, giornalista di Studio 100 Taranto, è intervenuto nel corso della trasmissione “Juve Stabia Live” per parlarci del momento del Taranto, prossimo avversario delle Vespe. 

Le dichiarazioni di Friuli sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Il Taranto sta sorprendendo anche noi stessi. Ci aspettavamo una squadra in grado di raggiungere la salvezza anche con qualche difficoltà di troppo. Poi ha avuto il vantaggio di avere il pubblico dalla sua parte che ha capito di poter raggiungere la salvezza. Nella prima giornata di campionato con la Turris – aggiunge Friuli –  il Taranto ha iniziato la sua crescita con quel pareggio. Non so quanto il Taranto potrà resistere a questi livelli. Ha trovato la quadratura del cerchio con il 4-3-3 e con il 4-2-3-1.

A Castellammare mancheranno Ferrara, Falcone, Granata e Saraniti che non gioca dalla gara con l’Avellino. Dovrebbe giocare Italeng, talento dell’Atalanta. Penso che il Taranto possa avere qualche punto in più se riesce a fare qualcosa in più fuori dalle mura amiche.

Laterza? Lo conosco dalla stagione dell’eccellenza del Fasano. E’ un bravo allenatore che sa plasmare i gruppi e sa uscire dalle difficoltà. A Fasano – aggiunge Friuli – si trovò con una squadra decimata dagli infortuni e anche col Taranto lo scorso anno a un certo punto si è trovato con 13 giocatori col Covid.

La coppia Montervino-Laterza è la base e l’asse portante di questa squadra. Montervino ha fatto miracoli lo scorso anno e sta lavorando con un budget limitato. Ha una rosa fatta molto di giovani e lo scorso anno ha portato under giusti e ha portato soprattutto uomini di categoria. E’ bravo ad aver preso giocatori che avevano qualcosa da dimostrare. Zullo è un ottimo centrale e una sua scommessa è Franco Bellocq. La sua ultima scommessa è l’attaccante Italeng. E’ da due anni a Taranto – continua Friuli – ma aveva fatto anche un altro mezzo anno. Fece bene in quella metà stagione anche perchè il Taranto arrivò secondo. Anche per Montervino, Taranto è un trampolino di lancio.

Giovinco e Civilleri sono i due uomini mercato. Li ha chiesti l’Avellino. A Braglia piace soprattutto Civilleri in questo momento perché sta facendo un campionato straordinario. Lui è un giocatore sornione. Domenica ha ricevuto il massimo affetto dalla piazza. Giovinco è un giocatore in crescita, è arrivato senza preparazione. Segna sempre gol pesanti – aggiunge Friuli – ed è un giocatore imprescindibile per questo Taranto come anche lo stesso Civilleri. Montervino dovrà fare un miracolo: trattenere almeno uno dei due.

Chiorra sarà in porta. De Maria e Riccardi sugli esterni bassi, al centro Zullo e Benassai. Marsili e Civilleri davanti alla difesa. Poi Santarpia, Giovinco e Pacilli e davanti Italeng. Il Taranto questa settimana si è allenato sul sintetico per abituarsi al Menti. Se il Taranto giocherà con molti giovani è sbarazzino, se gioca con più over sarà più accorto.

La Juve Stabia è favorita perché ha un maggior spessore tecnico e il Taranto ha diverse assenze. Poi è chiaro che le partite si giocano. Credo sia un Taranto guardingo al Menti – conclude Friuli – e che sarà una partita aperta ad ogni risultato”.