21.5 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 19, 2022

Fabian Ruiz: “Sto bene a Napoli. Rispetterò il mio contratto”

Da leggere

Fabian Ruiz: “Sto bene a Napoli. Rispetterò il mio contratto”

Sullo spagnolo molte squadre della Liga interessate

 

Parole che rassicurano Napoli e la tifoseria. È questo quanto si può riassumere dalla conferenza stampa di Fabian Ruiz che, intervenuto nel ritiro con la Nazionale spagnola, ha fatto un po’ il punto sul suo futuro, confermando la sua permanenza a Napoli nel rispetto del contratto che scadrà nel 2023.

 

Da dicembre a marzo, il cambiamento di Fabian

Altri due anni di contratto che vedono Fabian Ruiz legato a Napoli. Di certo la stagione in corso d’opera ha fatto cambiare e anche un bel po’ idee sul giocatore. Una prima parte di stagione, in particolare nel periodo dicembre-gennaio, la coppia con Bakayoko faceva veramente fatica. Ruiz sembrava essere letteralmente spaesato in mezzo al campo, la prestazione arrivava solo quando era impegnato con la Spagna. Man mano però il numero 8 del Napoli è rientrato in condizione, sia dal punto di vista fisico che mentale, diventando un vero e proprio perno per Gattuso in coppia però con Diego Demme.

 

Le sirene dalla Liga

L’interesse di club spagnoli, si vocifera da tempo, c’è ed è reale. In particolare quello del Real Madrid, anche se per ora, anche in base a quanto detto dallo stesso giocatore oggi in conferenza, la sua intenzione è quella di rimanere a Napoli. Se pur invece non dovesse essere così, e gli azzurri prendessero la decisione di venderlo, lo si farebbe senza dubbio per una cifra molto importante.

Fabian Napoli
Fabian Ruiz credit foto Twitter SSC Napoli

Fabian: “Testa all’Europeo”

A tal proposito, riportiamo le dichiarazioni del centrocampista azzurro:

Sono molto contento di giocare a Napoli. Mi rimangono 2 anni di contratto. In questo momento sono contento di essere qui con la Nazionale e penso solo alla partita di mercoledì che sarà molto difficile. Ogni volta vengo al Benito Villamarin mi sento a casa. Non siamo preoccupati per il livello di queste ultime due partite perché stiamo lavorando bene, sono le rivali a rendere i match difficili. L’importante è che la squadra non si arrenda.

Olimpiadi? Giocare questo tipo di competizioni è molto bello. Valuterà l’allenatore, de la Fuente, i tre giocatori fuoriquota, ma le Olimpiadi al momento sono lontane. Penso a mercoledì alla conquista dei punti. Poi arriverà l’Europeo e giocarci per la prima volta sarebbe la cosa più bella

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy